Come prendere la patente B

E’ sicuramente la patente più attesa, spesso sinonimo di libertà e del “diventare grandi”. La patente B, quella che serve per guidare le autovetture (ma non solo), richiede un iter ben preciso da seguire che, a volte, può variare se abbiamo già qualche altra patente. Ma non perdiamo ulteriore tempo e vediamo come prendere la patente B:

  1. età minima 18 anni
  2. iscrizione in autoscuola o motorizzazione
  3. esame di teoria (se necessario)
  4. guide obbligatorie certificate in autoscuola
  5. esame di pratica

Come prendere la patente B

La prima cosa da fare è senz’altro l’iscrizione in autoscuola oppure in Motorizzazione se vogliamo fare la teoria da privatisti.

Si tratta di raccogliere una serie di documenti personali, pagare dei bollettini e ottenere un paio di certificati medici (uno dal proprio medico di base e un altro da un ufficiale sanitario). 

Vuoi l’elenco completo della documentazione necessaria? Ecco a te i documenti patente B.

Fase teorica patente B

Prodotto e consegnato tutto il necessario siamo ufficialmente iscritti e possiamo prenotare la prova di teoria.

L’iscrizione ci dà 6 mesi di tempo per affrontare e superare l’esame di teoria. In questi 6 mesi abbiamo al massimo 2 tentativi a disposizione. Fallito per la seconda volta o scaduti i termini dobbiamo effettuare da capo una nuova iscrizione (resta valido un bollettino da 16 €).

Ti ricordo che, in caso di bocciatura, bisogna aspettare almeno 1 mese per il secondo tentativo!

La prova teorica consiste in 40 quiz ai quali rispondere vero o falso entro 30 minuti. Sono ammessi al massimo 4 errori: dal quinto in poi la prova non è superata (4 errori promosso; 5 errori bocciato).

Vuoi approfondire il funzionamento e conoscere gli argomenti da studiare? Puoi passare all’articolo sull’esame teorico della patente B.

Buone notizie per chi è già in possesso della patente A1, A2, A o B1: non è necessario affrontare l’esame di teoria. Si parte direttamente con le guide!

Hai già la patente A1? Leggi l’articolo specifico che spiega come prendere la patente B avendo la A1.

Fase pratica patente B

A differenza delle altre patenti, per la patente B sono previste 6 ore di guida obbligatorie in autoscuola. Ciò impone anche ai privatisti di iscriversi ad una scuola guida.

Di fatto verranno poi frequentate tutte le ore necessarie ad una preparazione adeguata. Ti assicuro, per esperienza, che 6 ore non sono assolutamente sufficienti per imparare a guidare in autonomia e sicurezza.

Per saperne di più sulle ore obbligatorie e sul come funziona in caso di bocciatura all’esame di guida, vai all’articolo dedicato alle guide obbligatorie patente B.

Per svolgere le guide sia “a casa” per conto proprio, sia in autoscuola con l’istruttore, è necessario essere in possesso del foglio rosa.

Si tratta di un documento (di colore rosa, da cui il nome “foglio rosa”) che consente le cosiddette esercitazioni di guida a chi non ha ancora la patente (con la famosa lettera “P” appesa davanti e dietro al veicolo).

Il foglio rosa viene rilasciato dopo aver superato l’esame di teoria, oppure all’atto dell’iscrizione per chi è esonerato dalla prova teorica.

Vuoi approfondire le regole del foglio rosa e conoscere i requisiti dell’accompagnatore? Ecco l’articolo specifico dedicato al foglio rosa.

Esattamente come per la fase teorica, anche per quella pratica si hanno a disposizione 6 mesi di tempo e al massimo due possibilità di esame di guida.

Ti ricordo che, anche qui, in caso di bocciatura bisogna aspettare almeno 1 mese per il secondo tentativo!

In caso di doppia bocciatura o scadenza dei termini si effettua il cosiddetto riporto del foglio rosa che consente di effettuare una nuova iscrizione ripartendo però direttamente dalle guide (quindi non si deve rifare la teoria!)

Per approfondire la questione, ecco l’articolo che parla del riporto del foglio rosa.

Esame di guida

Trascorso almeno 1 mese dal rilascio del foglio rosa, possiamo effettuare l’esame di guida.

La prova è divisa in 3 fasi:

  1. preparazione alla guida e domande (clicca qui per approfondire)
  2. manovre (clicca qui per approfondire)
  3. circolazione nel traffico

Vuoi un paio di esempi delle manovre all’esame di guida? Ecco un paio di video presi dal mio canale YouTube

Per info dettagliate sul funzionamento di tutta la prova abbiamo preparato l’articolo sull’esame pratico della patente B.

Vuoi sapere che cosa dovrai fare alla prima guida? Ecco il video tutorial che spiega la prima lezione patente B!

Ti ricordo infine che per i primi 3 anni si è neopatentati. Ci sono quindi delle precise regole da seguire (alcune in realtà solo per 1 anno) riguardanti i limiti di velocità, i veicoli che si possono guidare e l’assunzione di bevande alcoliche.

Per conoscerle tutte, ecco quali sono le regole per i neopatentati.


Arrivati a questo punto, abbiamo una panoramica completa su come prendere la patente B. Di seguito ti lascio degli ulteriori link ad articoli in cui puoi avere altre info utili e curiosità per un quadro ancor più completo di quello che ti serve per conseguire la patente.

Farai la patente da privatista? Sei indeciso/a e vuoi saperne di più sulla procedura specifica? Ecco come prendere la patente B da privatista.

Vuoi sapere quanto si spende per prendere la patente e quanto si risparmia da privatisti? Ti lascio il link all’articolo che ti dice quanto costa la patente B.

A cosa serve la patente B? Che cosa si può guidare oltre alle autovetture? Ecco l’approfondimento su che cosa posso guidare con la patente B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.