Costo patente B Motorizzazione

Fare la patente da privatista significa iscriversi in Motorizzazione e prepararsi in autonomia. Attualmente lo possiamo fare solo per la parte teorica. La fase pratica richiede l’iscrizione in autoscuola perché ci sono delle guide obbligatorie per legge. Inoltre l’auto dell’esame deve avere i doppi comandi e a bordo deve esserci un’istruttore abilitato. In questo articolo vogliamo capire la spesa da affrontare. Il costo patente B Motorizzazione è di:

  • € 900 tutto compreso

Tale cifra è calcolata ipotizzando 8 ore di guida in autoscuola.

Dal 2020 è stata introdotta l’IVA sulle prestazioni delle autoscuole. Ciò ha comportato un aumento dei prezzi delle esercitazioni di guida e dell’esame pratico.

Costo patente B Motorizzazione

Per conseguire la patente B da privatista devi affrontare le fasi seguenti:

  • Iscrizione in Motorizzazione
  • Esame di teoria
  • Iscrizione in autoscuola
  • Esercitazioni di guida
  • Esame pratico

L’esame di teoria NON è necessario se se già in possesso della patente A1, A2, A oppure B1.

Come già detto nell’introduzione, l’unica cosa che possiamo fare da privatisti è la parte di teoria. Per quella di guida è necessaria l’iscrizione in autoscuola. Va da sè che, se non devi fare l’esame teorico, non puoi fare la patente da privatista.

Approfondiamo il costo di ogni singola fase.

Costo iscrizione Motorizzazione

L’iscrizione consiste nell’effettuare un paio di visite mediche, pagare dei bollettini e presentare i propri documenti personali. Tale procedura è uguale per tutti, anche per chi si iscrive in autoscuola.

Costo iscrizione alla Motorizzazione: circa 150 €

  • Bollettini postali: € 74,40
  • Certificato medico: € 30 – 50
  • Certificato anamnestico: € 0 – 50
  • Foto tessera: € 5 – 10

Il costo del “certificato anamnestico” dipende dal tariffario del tuo medico di base. Quello del “certificato medico” dipende dal tariffario del medico ufficiale sanitario (quello dell’autoscuola/ACI/ASL…).

Costo esame teoria Motorizzazione

L’esame di teoria si svolge presso la Motorizzazione Civile. Il costo per sostenerlo è compreso nei bollettini già pagati all’iscrizione.

In caso di bocciatura non devi pagare il secondo tentativo. È già “incluso”.

Costo iscrizione in autoscuola

Come già detto, per la fase pratica devi iscriverti in autoscuola. Per farlo si paga un bollettino di € 10,20.

In più la scuola guida chiede un costo di iscrizione. È variabile di zona in zona. Dipende dal tariffario. Solitamente siamo intorno ai 200 – 250 € (IVA inclusa).

Costo guide autoscuola

Il costo guide autoscuola dipende dal tariffario di ognuna. Solitamente si viaggia intorno ai 50 – 60 €/ora (IVA inclusa).

La spesa totale varia in base a quante guide fai in preparazione dell’esame di pratica.

Per legge sono previste 6 ore di guida. Queste sono un minimo obbligatorio che nella maggior parte dei casi non è sufficiente per una preparazione adeguata. 

In media si fanno 10 – 12 ore. Chi è più bravo scende a 8 ore di guida. Chi ha più necessità di fare esercizio, sale a 15 – 20 ore.

Costo esame di guida patente B

L’esame pratico della patente B ha un costo perché viene utilizzata l’auto della scuola guida e a bordo ci sono sia l’esaminatore che l’istruttore. La spesa è variabile di autoscuola in autoscuola e spesso è incluso nei costi di iscrizione.

L’esame costa sui 120 – 150 € (IVA inclusa)

Costo bocciatura esami patente

Come ti dicevo prima, l’iscrizione ti da diritto a due tentativi per l’esame di teoria e due per quello i guida. I bollettini pagati all’atto dell’iscrizione coprono il costo burocratico di entrambi.

Rifare l’esame di teoria non ha un costo. 

Rifare l’esame pratico ha il costo dovuto all’autoscuola. Devi sostanzialmente ripagare la quota versata per il primo tentativo. Se nel frattempo hai effettuato altre guide, ovviamente devi pagare anche quelle.

Costo patente B privatista

Abbiamo quindi visto le varie spese da affrontare per ogni fase. Facciamo ora una esempio reale del costo da affrontare. Ipotizziamo 8 ore di guida effettuate al prezzo di 50 €/ora.

Costo totale: 900 € (IVA inclusa)

  • Iscrizione Motorizzazione: € 150
  • Iscrizione in autoscuola: € 200
  • Esercitazioni di guida: € 400
  • Esame pratico: € 150

Come risparmiare?

La spesa totale per prendere la patente B dipende essenzialmente da 2 fattori:

  • costo orario delle guide
  • numero di esercitazioni di guida

Il primo metodo per risparmiare è senz’altro quello di cercare la scuola guida più economica. Fare 10 ore di guida al prezzo di 50 o 55 € l’una, incide per ben 50€! Una differenza minima, incide molto sulla spesa finale.

Solitamente però i prezzi della zona sono molto simili. Spesso bisogna allontanarsi di qualche chilometro da casa per trovare delle differenze. A questo punto perdi un po’ i vantaggi del risparmio.

Quello che veramente incide sul costo finale è la quantità di guide che effettui in autoscuola. Per farne meno, ti consiglio di esercitarti molto “a casa”. Ciò non vuol dire che la scuola guida sia inutile. Sfruttala a tuo vantaggio.

La guida autonoma è importantissima per darti maggiore sicurezza. Per farti allenare in ogni momento. Segui però le indicazioni dell’istruttore perché sono le più adatte per chi ha poca esperienza al volante e per passare l’esame. Alla guida successiva, fai domande all’istruttore. Racconta della tua esperienza di guida a casa. 

Fare la teoria da privatista ti permette di abbattere i costi anche di 250 – 300€ rispetto all’autoscuola.


Link Utili

Concludo questo articolo lasciandoti dei link ad articoli che ti saranno sicuramente utili.

Ci metti un’eternità a prepararti da solo per l’esame della patente?

Impara velocemente con il metodo “RIPASSARE CON I QUIZ” che trovi nel manuale gratuito

18 Commenti

  1. Salve, come fare ricorso contro la bocciatura all’esame di guida? e se posso registrare prossimo tentativo dell’esame per avere le prove per il prossimo reclamo se vengo ancora bocciata. Grazie

    • Salve, può fare ricorso in 3 modi diversi:

      1) ricorso alla Direzione Generale territoriale nell’ambito della Motorizzazione civile. Va presentato entro 30 giorni dall’esame e deve contenere le motivazioni della contestazione. Può farlo direttamente all’ufficio o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

      2) ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale nell’ambito della Motorizzazione. Va fatto entro 60 giorni dalla prova contestata e occorre avere un legale

      3) ricorso al Capo dello Stato. Va fatto entro 120 giorni dall’esame. Il ricorso è subordinato al pagamento del contributo unificato di 650,00 €

      Non è possibile registrare l’esame

  2. Pagato 200 euro per l’esame teorico patente B, bocciata ora l’autoscuola mi ha chiesto altri 200 euro per il secondo tentativo…alla mia domanda di motivazione hanno accennato al servizio e che loro pagano le tasse…ma non funziona come per i privatisti? Le tasse le hanno già pagate con il primo …

    • Non è come per i privatisti. L’autoscuola paga per ogni singolo esame (un costo ben più alto rispetto ai bollettini pagati all’iscrizione). Quindi rifare l’esame ha un costo aggiuntivo. Inoltre considera che usi la macchina dell’autoscuola ed è presente l’istruttore a bordo (che riceve un compenso per le ore lavorative svolte). Sono tutti dei costi per la scuola guida.

      Considera che la Motorizzazione è un ufficio della Pubblica Amministrazione. Come ogni ufficio pubblico, i suoi costi vengono in parte coperti dai soldi che paghi per un servizio (nel caso di un privatista, i bollettini) e la restante parte rientra nella spesa pubblica che viene coperta dalle tasse pagate dai cittadini. Ovviamente è un discorso molto molto semplificato e nemmeno preciso al 100%, ma è per rendere l’idea.

      Di fatto, il privatista paga una cifra inferiore rispetto al costo reale del servizio erogato (personale, spese di mantenimento degli uffici, ecc)

  3. Salve mattia vorrei fare l’esame di teoria patente b in motorizzazione da privatista quindi la teoria non si paga in motorizzazione?

  4. Mattia, Lei dove abita e fa l’insegnante di scuola guida? Ma è giusto non avendo superato per due volte la prova guida, si deve rifare tutti i bollettini, fototessere, medico, nuova iscrizione che costa 5 euro in più rispetto alla prima volta? E’ giusto che non si possa pagare proprio niente in scuola guida con il bancomat??? Grazie

    • Salve, io lavoro in provincia di Pordenone.
      È giusto dover rifare l’iscrizione con tutto il necessario. Il costo della nuova iscrizione (non dei bollettini e marca da bollo ovviamente) è fissato dalla scuola guida e teoricamente il bancomat deve essere possibile come pagamento

  5. Attualmente vivo all’estero, però ho deciso di fare la patente d’estate ma dato che ho ricevuto solo un paio di mesi (Giugno-Luglio) di vacanza vorrei sapere se facendo l’esame di teoria alla Motorizzazione con la domanda in largo anticipo per poter prenotare nei primi giorni di Giugno è possibile fare le lezioni di pratica e l’esame di guida prima di Agosto? E nelle autoscuole italiane più meno qual’é il periodo estivo in cui hanno le ferie per non imbattermi in una situazione del genere?

    • Come tempi ci siamo e le autoscuole in genere chiudono un paio di settimane ad agosto (poi ovviamente ognuna decide per sè).
      La domanda può essere presentata anche da una persona delegata, non per forza direttamente da te. Il punto è che serve anche il certificato medico in originale, quindi per forza è necessaria la tua presenza in Italia per la consegna dei documenti. Solo alla consegna si può prenotare l’esame di teoria quindi se rientri in Italia a giugno difficilmente riesci a fare l’esame subito, ma almeno 2 o 3 settimane di attesa possono esserci. Diventa quindi molto difficile fare l’esame di guida a luglio dato che deve passare almeno 1 mese dall’esame di teoria

    • Salve, si perché per le guide obbligatorie è necessario un veicolo con doppi comandi e istruttore di scuola guida. L’allievo e l’istruttore firmano ogni singola guida obbligatoria e, alla fine di tutto, viene stampato un certificato che le mantiene valide per il rilascio di un eventuale secondo foglio rosa (per scadenza o doppia bocciatura)

  6. Ho pagato i bollettini l’ anno scorso senza mai frequentare e senza mai fare l esame! Adesso devo ripetere la stessa procedura? Ripagare i bolletti oppure valgono quelli della volta scorsa?

  7. Io ho fatto solo 2 ore di guida e non in autoscuola. Ok che ora sono obbligatorie 6 ore di guida, ma non sei obbligato a iscriverti all’autoscuola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.