Esame teorico della patente B

L’esame teorico della patente B è del tipo a quiz informatizzato, si svolge presso la Motorizzazione e funziona nel modo seguente:

  • 40 affermazioni alle quali si deve rispondere VERO o FALSO
  • Massimo 4 errori consentiti
  • 30 minuti di tempo

Durante l’esame è possibile navigare all’interno delle 40 domande a piacimento e rispondere nell’ordine che si preferisce.

Esame teorico della patente B

A partire dalla data di iscrizione in autoscuola (o alla Motorizzazione se sei privatista) hai 6 mesi di tempo per poter sostenere al massimo due prove teoriche. Per poter ripetere l’esame, deve trascorrere almeno 1 mese dalla data di bocciatura.

Se entro questi 6 mesi non si riesce a superare l’esame si deve effettuare una nuova iscrizione.

Per l’elenco completo di tutto il necessario, ecco a te quali sono i documenti patente B.

Superato l’esame viene emesso il foglio rosa che consente di esercitarsi alla guida. La validità di tale documento è di 6 mesi ed entro tale termine dobbiamo affrontare l’esame di guida.

Argomenti esame patente B

L’esame teorico della patente B verte sui seguenti argomenti:

  • segnaletica verticale (cartelli) e orizzontale (strisce a terra), segnalazioni, precedenze e limiti di velocità
  • corretto comportamento nei confronti degli altri utenti della strada;
  • importanza dello stato psicofisico del conducente e cambiamenti indotti da alcool, droghe, medicinali, stati d’animo e affaticamento;
  • distanza di sicurezza, spazio di frenata e tenuta di strada nelle diverse condizioni atmosferiche e della strada;
  • fattori di rischio legati alle diverse condizioni della strada e alle condizioni atmosferiche e al passaggio dal giorno alla notte;
  • caratteristiche dei diversi tipi di strada e relative norme di comportamento;
  • guida nelle gallerie;
  • rischi con particolari categorie di utenti come bambini, pedoni, ciclisti e persone con mobilità ridotta;
  • guida di diversi tipi di veicolo e campo visivo del conducente;
  • documenti necessari per la circolazione dei veicoli;
  • comportamento in caso di incidente ed primo soccorso;
  • fattori di sicurezza legati al veicolo, al carico e alle persone trasportate;
  • precauzioni da adottare nello scendere dal veicolo;
  • elementi di meccanica legati alla sicurezza stradale
  • cinture di sicurezza, poggiatesta e seggiolini;
  • uso del veicolo per ridurre consumi e inquinamento
  • impiego del casco e di ulteriore abbigliamento protettivo
  • norme sulla circolazione in autostrada e strade extraurbane principali; trasporto di persone; carico dei veicoli; pannelli sui veicoli; traino dei veicoli e dei veicoli in avaria;
  • responsabilità civile, penale, amministrativa e assicurazione RCA
  • elementi costitutivi del veicolo importanti per la sicurezza; manutenzione ed uso; stabilità e tenuta di strada del veicolo;
  • sistema sanzionatorio;
  • limiti di traino; organi di traino e sistemi di frenatura del rimorchio

Grazie al fatto che nel programma sono stati inseriti gli argomenti relativi al traino dei rimorchi, se in futuro si vuole conseguire la patente B96 oppure la patente BE basta affrontare i relativi esami di guida.

Non dimenticare che, dopo la teoria, tocca alla pratica! Guarda il video tutorial della prima guida patente B per capire che cosa fare quando sali in macchina!

Lingua e supporto audio

Dal 2011, le lingue disponibili per l’esame di teoria della patente B sono l’italiano, il francese e il tedesco. Vanno espressamente richieste dal candidato quando si prenota all’esame.

Previa esplicita domanda alla Motorizzazione, è possibile sostenere l’esame teorico con il supporto di file audio che legge le domande al candidato. Hanno diritto a tale opzione i candidati:

  • Privi di licenza media
  • Privi di cittadinanza italiana
  • Affetti da patologie che determinano gravi difficoltà nella comprensione dei testi scritti

Per alcune dritte e trucchi sullo studio potrebbe interessarti il nostro articolo su come superare l’esame di teoria della patente B.

La prova di teoria si può affrontare sia da privatisti che in autoscuola, sta a noi scegliere in base alla nostra abilità e possibilità di spesa.

Per conoscere la procedura da seguire, ti proponiamo gli articoli su come prendere la patente B in autoscuola e come conseguirla da privatisti.

Se invece vuoi tutte le info e differenze sui costi, ecco a te il costo patente B e il costo patente B da privatista.

6 Commenti

  1. Buongiorno, letto l’articolo però non mi è ancora chiaro, in pratica in parole povere volevo sapere dal momento che uno comincia a frequentare la scuola e da esame di teoria e pratica e viene promosso quanto tempo passa sino a che finita la scuola con il foglio rosa può guidare con un patentato insieme? in attesa di avere la patente .
    Altra cosa, ho letto che uno con il foglio rosa deve guidare accompagnato con un possessore di patente da almeno 10 anni e non deve avere più di 60 anni, ma io dico che questa legge è assurda, metto il mio caso e di tanti altri, ho la patente da più di 50 anni senza un incidente importante e non posso tutelare uno con il foglio rosa, è assurdo che tengono in considerazione uno con 1o anni di patente e che lo vediamo come guidano oggi che non rispettano quasi niente di quello che imparano a scuola, limiti di velocità, sorpassi in curva, doppie strisce, con il rosso,sorpassi a gimcane ecc.ecc. Cosa devono tutelare questi ai nuovi patentati?Grazie

  2. Nel momento in cui io mi iscrivo all’esame di teoria in motorizzazione, devo pagare altro oltre a quanto elencato sopra? (Una quota per l’esame da sostenere ad esempio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.