domande esame pratico patente B

La prima fase dell’esame di guida consiste nel rispondere ad alcune domande poste dall’esaminatore. Ebbene sì, può sembrare strano ma, pur essendo una prova pratica, si comincia con la teoria! Le domande esame pratico patente B riguardano:

  • la corretta preparazione ad una guida sicura
  • l’uso dei comandi principali del veicolo
  • la verifica e manutenzione delle componenti fondamentali

Il superamento di questa fase consente di passare a quella successiva, cioè le manovre.

È quindi fondamentale curare bene sin dall’inizio la prova perché altrimenti rischiamo la bocciatura ancor prima di guidare veramente!

Con questa guida completa ti illustro tutte le possibili domande dell’esaminatore e lo schema che uso con i miei studenti a lavoro.

Domande esame pratico patente B

Prima di scendere nel dettaglio degli argomenti voglio rassicurarti.

Non è necessario studiare nuovamente tutto il libro della teoria e le domande sono giusto 3 o 4. Se rispondi bene, in neanche 5 minuti questa fase è superata!

Siamo comunque nell’ambito di un esame di guida, quindi le domande sono delle domande pratiche riguardanti aspetti che quotidianamente, o quasi, applicheremo durante la nostra vita da patentati.

Non preoccuparti quindi, leggendo l’articolo e con uno sforzo minimo supererai brillantemente questa prima fase!

Preparazione alla guida

Una prima tipologia di domande riguarda “il come” ci prepariamo ad una guida sicura.

Questa cosa la faremo “in automatico”, nel senso che quando saliamo in macchina per cominciare l’esame sicuramente dobbiamo regolare il sedile, gli specchietti, ecc…

È importante regolare, nell’ordine:

  1. Sedile:
    • Distanza dai pedali: con la frizione premuta del tutto, dobbiamo avere la gamba leggermente piegata a livello del ginocchio (si parla all’incirca di 120°)
    • Altezza (se regolabile): lo sguardo deve essere all’incirca a metà parabrezza
    • Inclinazione schienale: schiena ben appoggiata e braccia leggermente piegate a livello dei gomiti se appoggiamo i polsi a ore 12 del volante
    • Poggiatesta: sommità del capo corrispondente alla sommità del poggiatesta
  2. Specchietti retrovisori:
    • Specchietto centrale: inquadrare tutto il lunotto posteriore
    • Specchietti laterali: dividili in 3 zone; nella prima fascia interna devi vedere il veicolo, nelle restanti quello che c’è a lato del veicolo stesso
  3. Cinture di sicurezza: è importante che la cinghia passi a metà della spalla e del busto. Eventualmente regoliamone l’altezza in modo da indossarla correttamente.

Le domande che l’esaminatore può farti su queste cose riguardano proprio i criteri da seguire per sistemare correttamente il sedile, gli specchietti e le cinture.

Non devi far altro che descrivere a voce i ragionamenti che abbiamo appena imparato e che di solito fai mentalmente quando ti prepari alla guida.

Comandi del veicolo

Altra tipologia di domande esame pratico patente B riguardano il saper usare i comandi principali del veicolo. Ecco un elenco completo:

  • Fari:
    • Luci di posizione
    • Anabbaglianti e regolazione in base al carico
    • Abbaglianti
    • Fendinebbia e retronebbia
    • Frecce (indicatori di direzione)
    • 4 frecce (segnalazione luminosa di pericolo)
    • Lampeggio degli abbaglianti

Oltre a saperli azionare, dobbiamo riconoscere la relativa spia accesa sul cruscotto.

  • Uso dell’aria:
    • Aria condizionata
    • Ricircolo dell’aria
    • Disappannamento del parabrezza
    • Disappannamento del lunotto (lunotto termico)
  • Tergicristalli:
    • Scelta della velocità
    • Lavaggio del parabrezza
    • Tergicristallo posteriore (tergi-lunotto)
    • Lavaggio del lunotto (tergi-lava-lunotto)
  • Clacson
  • Chiusura centralizzata delle porte e sistema di sicurezza bambini (chiusura “da dentro” delle porte posteriori)

L’esaminatore può chiedere di azionare un comando e di indicare la relativa spia accesa sul cruscotto (ad esempio “mi accenda le luci abbaglianti”“azioni l’aria condizionata”). Eventualmente può anche chiedere quando vanno utilizzati (dobbiamo quindi saper dire le regole di accensione dei fari o di utilizzo del clacson per esempio).

Guarda il video in cui ti spiego, esattamente come faccio con i miei studenti alla prima guida patente B, come prepararsi alla guida e utilizzare i principali comandi!

Controlli e manutenzione veicolo

Altra tipologia di domande può riguardare la verifica e la manutenzione delle varie parti del veicolo.

Non preoccuparti, non dobbiamo diventare meccanici. Si tratta di qualche semplice controllo che non richiede nulla di tecnico.

  • Spie sul cruscotto:
    • Anomalia dei freni
    • Freno a mano azionato (freno di stazionamento)
    • Batteria: significa che il motore non la sta ricaricando correttamente
    • Avaria motore: significa che abbiamo un malfunzionamento del motore
    • Cinture di sicurezza non indossate
    • Eventuali porte aperte

È sufficiente saper descrivere brevemente il loro significato.

  • Controlli pneumatici:
    • Devono rientrare fra quelli indicati nel libretto (carta di circolazione)
    • Pressione di gonfiaggio: quella corretta è indicata nel libretto uso e manutenzione
    • Pressione di gonfiaggio “a vista” in base al consumo del battistrada:
      • più consumato ai lati: pressione troppo bassa
      • più consumato al centro: pressione troppo alta
      • uniforme: pressione corretta
    • Spessore del battistrada: lo spessore minimo consentito è di 1,6 mm e lo si verifica tramite degli indicatori d’usura presenti negli intagli del battistrada stesso
    • Condizione dei fianchi: presenza di eventuali lesioni, tagli, abrasioni, bolle…

L’esaminatore può chiedere di descrivere brevemente i principali controlli e “il come” li effettuiamo.

  • Verifica dei livelli:
    • Apertura del cofano motore
    • Liquido di raffreddamento del motore
    • Liquido tergicristalli
    • Olio motore
    • Olio dei freni

L’esaminatore può chiedere di descrivere a voce “il come” si effettuano e, più raramente, può chiederti di farlo concretamente.

  • Ruota di scorta, ruotino o “kit di gonfiaggio”?

Si tratta di saper dire di che cosa è dotato il veicolo e che cosa differenzia il ruotino (minor larghezza e limite massimo di velocità 80 km/h).

  • Giochi anomali dello sterzo e del pedale del freno

Si tratta semplicemente di verificare da fermi, o in leggero movimento, se il volante e il pedale del freno funzionano correttamente.

Altre domande esame di guida

Oltre a tutti gli aspetti che abbiamo appena imparato, l’esaminatore, sempre in maniera sintetica, ti può chiedere anche di saper:

  • leggere la carta di circolazione
  • utilizzare il triangolo (segnale mobile di pericolo): regole e posizionamento
  • applicare le regole dei seggiolini

Per quanto riguarda il libretto, può chiederti il numero di posti del veicolo, la possibilità di guida per i neopatentati, di verificare quando va fatta la revisione e l’indicazione degli pneumatici ammessi.

Trovi tutto nel mio articolo in cui spiego la legenda della carta di circolazione.

Riguardo ai seggiolini, può essere chiesta brevemente la regola da applicare. Ti consiglio di seguire questo schema nella risposta:

  1. regola: usato per bambini più bassi di 1,50 m di altezza
  2. se posizionato davanti: schienale verso il parabrezza e disattivare airbag lato passeggero
  3. se posizionato sui sedili posteriori: bloccare le porte dall’interno

Per scoprire tutto il resto riguardo l’esame di guida, ecco l’articolo che parla dell’esame pratico patente B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.