Patente C: come prenderla, esami e tempistica

Con questo articolo scopri tutto sulla patente C: come prenderla, gli esami e la tempistica.

Leggendo la guida conoscerai:

  • I requisiti per ottenere la patente
  • La procedura per il conseguimento
  • Gli esami da superare
  • La tempistica
  • Cos’è la CQC

Alla fine dell’articolo sarai in grado di scegliere la tua strategia migliore per prendere la patente C.

Questo articolo fa per te se:

  • Vuoi fare l’autista
  • Devi conseguire la patente C
  • Vuoi sapere come farla in autoscuola
  • Vuoi sapere come farla da privatista
  • Vuoi capire in cosa consistono gli esami
  • Vuoi conoscere la tempistica da rispettare

Patente C: come prenderla?

La patente C ti permette di guidare autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 3500 kg.

Devi fare riferimento al valore indicato alla lettera F2 della carta di circolazione.

Per prendere la patente C devi avere già conseguito la patente B. L’età minima è di 21 anni.

Puoi anticipare e conseguirla a 18 anni (sempre a patto di avere la patente B) se ti iscrivi anche alla CQC merci. Il corso è di 280 ore.

Parlo della CQC merci alla fine di questo articolo.

Torniamo alla nostra patente. Per prendere la patente C affronti due esami. Uno di teoria e uno di guida.

Il procedimento è il seguente:

  1. Iscrizione
  2. Fase teorica
  3. Fase pratica

I due esami sono sempre necessari. Anche se possiedi già la patente D oppure la C1.

Puoi fare l’esame di teoria da privatista oppure alla scuola guida.

Per la fase pratica sei obbligato ad iscriverti in autoscuola. Questo perché:

  • Il camion dell’esame deve avere i doppi comandi
  • Ti deve accompagnare un istruttore

Hai quindi due alternative:

  1. Teoria da privatista e pratica in autoscuola
  2. Tutto in autoscuola

Iscrizione patente C

Tieni presente due aspetti importanti:

  • Non puoi iscriverti se prima non hai già preso la patente B
  • Non puoi iscriverti prima del compimento dei 21 anni di età

Se vuoi fare “più presto possibile” puoi iniziare a studiare la teoria in anticipo. Così sei già pronto al momento dell’iscrizione.

L’ufficio di riferimento per l’iscrizione dipende da come decidi di partire.

Se affronti la teoria da privatista ti iscrivi in Motorizzazione Civile. Se la fai in autoscuola, ti iscrivi da loro.

In entrambi i casi la documentazione è la stessa.

In sintesi, per iscriverti alla patente C devi:

  • Pagare dei bollettini postali
  • Affrontare delle visite mediche
  • Presentare i tuoi documenti personali

Trovi l’elenco dettagliato di tutto il necessario in questo articolo: documenti patente C.

Teoria patente C

Hai 6 mesi di tempo (da quando ti iscrivi) per passare la teoria. Con 2 tentativi a disposizione.

La prova teorica consiste in:

  • 40 quiz
  • 40 minuti di tempo
  • 4 errori consentiti (4 errori idoneo – 5 errori bocciato)

Se hai già la patente C1 l’esame è con:

  • 20 quiz
  • 20 minuti di tempo
  • 2 errori consentiti (2 errori idoneo – 3 errori bocciato)

Non hai un tempo minimo di attesa per fare l’esame.

Se ti bocciano, per il secondo tentativo devi attendere almeno 1 mese.

Per conoscere gli argomenti da studiare, vai all’articolo dedicato: esame teorico della patente C.

Libro patente C privatista

Come detto prima, puoi fare l’esame di teoria della patente C da privatista.

Non c’è frequenza obbligatoria di lezioni o altro in particolare.

La scelta migliore per la tua preparazione è quella di comprarti un libro.

  • Hai tutte le spiegazioni necessarie
  • Trovi i quiz alla fine di ogni argomento
  • Conosci le domande dell’esame
  • Ti concentri solo sulle cose veramente necessarie
  • Vai dritto al punto senza perdere tempo in dettagli inutili
  • Hai un piano di studio già pronto.

Segui un capitolo al giorno. Massimo due per gli argomenti più semplici. Il resto del tempo passalo a fare i quiz. Così sai se hai capito i vari concetti e hai il tempo di rivedere le cose poco chiare.

Leggi un paio di volte e poi ripeti (meglio ad alta voce). Così memorizzi in modo più efficace i vari concetti. Soltanto a questo punto inizia con i quiz.

Ti consiglio questo libro. Hai tutte le spiegazioni e i quiz per i vari argomenti.

È inoltre ricco di immagini che ti aiutano nella comprensione.

Pratica patente C

Superato l’esame di teoria ottieni il foglio rosa.

foglio rosa

Ti permette di esercitarti alla guida in vista dell’esame pratico.

Se hai a disposizione il veicolo, puoi guidare anche privatamente. Al di fuori dell’autoscuola.

Ti deve accompagnare una persona con i seguenti requisiti:

  • Massimo 65 anni di età
  • Patente C da almeno 10 anni, oppure patente di categoria superiore

Puoi guidare in qualsiasi strada e a qualsiasi ora. Solo nel territorio italiano.

Il foglio rosa vale 1 anno e hai a disposizione 3 tentativi d’esame.

Devi aspettare almeno 30 giorni per il primo tentativo. Calcolati dal rilascio del foglio rosa.

Se ti bocciano, per l’esame successivo devi attendere almeno 30 giorni.

In caso di terza bocciatura o scadenza del foglio rosa devi rifare l’iscrizione.

Per una sola volta puoi “salvare” l’esame di teoria e ripartire direttamente con le guide.

Attenzione a farlo con i tempi giusti. Non oltre 2 mesi. Ne parlo nell’articolo sul riporto del foglio rosa.

L’esame pratico è suddiviso in 3 fasi:

  1. Domande (clicca qui per approfondire)
  2. Manovre (clicca qui per approfondire)
  3. Guida vera e propria

Solitamente 4 o 5 ore di guida bastano per affrontare l’esame.

Dipende molto da come ti “adatti” con un veicolo di grandi dimensioni.

Per tutte le info e gli approfondimenti, ho preparato l’articolo dedicato all’esame pratico della patente C.

Patente C in autoscuola

Ora che conosci i dettagli di ogni fase, facciamo un riassunto.

Per prendere la patente C in autoscuola devi:

  • Avere già la patente B e 21 anni
  • Iscriverti in autoscuola
  • Frequentare le lezioni in aula
  • Affrontare l’esame di teoria
  • Frequentare le guide necessarie
  • Affrontare l’esame di guida

Ti ricordo che hai:

  • 6 mesi e 2 tentativi per la teoria
  • 1 anno e 3 tentativi per la guida

Non hai lezioni teoriche obbligatorie.

Sei libero di scegliere come e quanto frequentare il corso dell’autoscuola.

Ti consiglio di seguire tutto il programma. Non saltare le lezioni. Sfrutta l’insegnante per fare domande e chiedere consigli per prepararti al meglio.

Anche per la fase pratica non ci sono guide minime obbligatorie.

Metti in preventivo di frequentare 4 o 5 ore. Dipende da come ti “ambienti” con il veicolo di dimensioni più grandi.

Vuoi sapere quanto ti costa la patente? Ecco l’articolo sul costo patente C.

Patente C da privatista

Come già detto prima, puoi fare la teoria da privatista. Poi ti iscrivi in autoscuola per la pratica.

Per prendere la patente C da privatista devi:

  • Iscriverti alla Motorizzazione
  • Affrontare l’esame di teoria
  • Iscriverti in autoscuola
  • Frequentare le guide necessarie
  • Affrontare l’esame di guida

Ti ricordo che hai:

  • 6 mesi e 2 tentativi per la teoria
  • 1 anno e 3 tentativi per la guida

Fare da privatista significa che devi essere autonomo. Sia nella preparazione che nella fase di iscrizione.

Nulla di difficile. Ti basta raccogliere i documenti necessari e consegnarli allo sportello.

Ogni Motorizzazione si organizza in modo differente. Quasi sicuramente devi prendere appuntamento.

Ti consiglio di chiamare in anticipo. I tempi d’attesa potrebbero essere lunghi. Alcune sedi offrono la possibilità di prenotare online.

Di solito quando ti iscrivi puoi anche prenotare l’esame di teoria. In alternativa puoi sempre tornare in un secondo momento.

Per approfondire la procedura della patente da privatista, ti lascio l’articolo specifico sulla patente C in Motorizzazione.

Vuoi conoscere la spesa? Ecco il costo patente C in Motorizzazione.

CQC merci

La CQC merci è un’abilitazione “abbinata” alla patente di categoria C. È necessaria ormai in quasi tutte le situazioni di guida.

Sostanzialmente serve ad approfondire alcune tematiche e a rendere più formato il conducente.

Per prenderla devi:

  • Frequentare un corso teorico-pratico
  • Superare un’esame a quiz

La frequenza del corso è obbligatoria. Non puoi quindi prendere la CQC da privatista.

Hai due possibilità:

  • Prendere la CQC dopo il conseguimento della patente C
  • Conseguire patente e CQC con un’unica procedura

Le due alternative hanno dei pro e contro.

Conseguire patente e CQC insieme ti permette di accorciare i tempi e, a volte, di ridurre i costi.

Devi però preparare in contemporanea due esami di teoria. Quello della patente e quello della CQC.

Alcuni argomenti sono in comune. Questo ti aiuta. Però i quiz sono comunque diversi.

In questo caso devi iscriverti in autoscuola. Non puoi fare nulla da privatista.

Conseguire prima la patente e dopo la CQC richiede meno impegno.

Ti concentri su un esame alla volta. Se hai poco tempo libero per studiare e preparare i quiz è sicuramente un vantaggio.

Solitamente allunghi un po’ i tempi e potrebbe costare qualcosa in più rispetto al conseguimento di patente e CQC insieme. Puoi comunque risparmiare facendo la teoria della patente da privatista.

Per sapere quando è obbligatoria la CQC ho preparato l’articolo specifico che ti spiega quando serve la CQC merci.

Per la tua preparazione da privatista, ti consiglio di utilizzare questo libro.

È un valido supporto con tutte le spiegazioni necessarie e i quiz che troverai all’esame.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su print
Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

2 risposte

  1. Buongiorno,
    ho la patente C/C1 dal 1971, avendo convertito quella militate.
    Ho guidato per molti anni camion di mia proprietà. Ora per arrivare alla pensione devo lavorare ancora un po’.
    Mi sarebbe più facile trovare un lavoro come autista. Ma devo fare la cqc.
    Le autoscuole mi chiedono cifre non indifferenti e corsi di tre mesi.
    Cosa mi consiglia?
    Grazie!

    1. Buongiorno, purtroppo il corso CQC è costoso. Non ci sono però alternative se vuole fare l’autista.
      Cerchi di capire in quanto tempo recupera l’investimento e se ha opportunità di lavoro diverse. Dipende ovviamente dal posto di lavoro e dalla retribuzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale