Rinnovo patente scaduta

ULTIMO AGGIORNAMENTO:

La patente di guida, purtroppo, non è eterna, ma ha una scadenza che va tenuta d’occhio per evitare spiacevoli inconvenienti in caso di controlli. Quando non è più valida infatti, bisogna procedere con il rinnovo patente scaduta. È quindi necessario:

  • raccogliere tutta la documentazione
  • effettuare la visita medica
  • presentare la pratica tramite autoscuola oppure direttamente in Motorizzazione/sede ACI o ASL
  • attendere l’arrivo della nuova patente rinnovata

Rinnovo patente scaduta

La cosa più importante da sapere è che è vietato circolare con patente scaduta. Non esiste infatti alcuna tolleranza in merito.

La guida con patente scaduta comporta una multa a partire da 158€ e il ritiro del documento fino all’effettuazione della visita prescritta.

È bene quindi tenere sotto controllo la scadenza e procedere per tempo al rinnovo patente. Si può infatti avviare la pratica a partire da 4 mesi prima.

Per le patenti di categoria A e B, è prevista la scadenza il giorno del compleanno. Per quelle di categoria superiore invece, la nuova validità viene calcolata dal giorno della visita medica: conviene quindi farla a ridosso della scadenza per non “perdere” giorni di validità.

Vuoi conoscere la documentazione necessaria? Ecco l’articolo che ne parla: documenti rinnovo patente.

Dove rinnovare la patente?

Possiamo scegliere dove rinnovare la patente, ma vale la seguente logica: la soluzione più economica è quella che ci fa perdere più tempo; quella più rapida è anche la più costosa.

L’autoscuola è la scelta che risponde a quest’ultimo criterio: ci da’ meno impegni in assoluto in quanto basta consegnare i documenti, fare la visita e attendere che ci chiamino quando la nuova patente è arrivata.

Tutte le altre soluzioni (sede ACI/ASL/Motorizzazione) sono sicuramente più economiche (anche 50-60€ in meno!) ma richiedono maggior impiego di tempo e più viaggi agli uffici.

Vuoi avere un’idea più precisa? Abbiamo preparato l’articolo sul costo rinnovo patente.

Gli Ufficiali Sanitari abilitati li troviamo:

  • alla ASL
  • in autoscuola
  • alla sede ACI
  • delle Ferrovie dello Stato, Ministero della Salute, Ministero del Lavoro, Polizia di Stato, Vigili del fuoco, medico militare oppure medico responsabile dei servizi di base del distretto sanitario

Ci sono altre situazioni in cui non è sufficiente l’Ufficiale Sanitario, ma dobbiamo recarci in Commissione Medica Locale (CML). Ciò vale per i seguenti casi:

  • Mutilati e minorati fisici, tranne che per “situazioni stabilizzate”
  • mandati dal Prefetto
  • mandati da uno dei medici di cui sopra
  • con diabete e titolari di patente C, D
  • possessori di patente C oltre i 65 anni di età
  • possessori di patente D oltre i 60 anni di età

Ovviamente, il rinnovo in CML è un po’ più costoso (dipende dalle visite specifiche richieste) e, soprattutto, richiede di organizzarsi per tempo in quanto gli appuntamenti hanno tempi d’attesa più lunghi.

Gli adesivi non esistono più!

Effettuata la visita medica ed inviata tutta la documentazione, non ci resta che attendere l’arrivo della nuova patente.

Non esistono più gli adesivi di rinnovo, ma è prevista la stampa del duplicato (una patente nuova, appunto).

La spedizione della patente avviene tramite posta assicurata al costo di quasi 7€. Nel frattempo, se l’attuale patente scade, possiamo circolare portando con noi il permesso di guida rilasciato dal medico.

Vuoi gli articoli specifici per la tua categoria? Ecco a te tutti i link:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.