Rinnovo patente D

Guidare con la patente scaduta comporta una multa a partire da € 155 e il ritiro del documento stesso. La procedura da seguire per la patente D è quella classica fino a 60 anni; oltre tale età ci serve la Commissione Medica. Per il rinnovo patente D fino a 60 anni servono:

  • bollettini: € 10,20 sul c/c 9001 ed € 16,00 sul c/c 4028
  • 2 foto tessera
  • visita medica presso un ufficiale sanitario
  • documenti: carta d’identità, codice fiscale e patente
  • la nuova patente viene inviata a casa (niente più adesivi)

Il rinnovo è di tutta la patente, quindi vale anche per la B ed eventualmente le altre categorie possedute.

Rinnovo patente D fino a 60 anni

Rinnovo patente D scadenza
Scadenza patente D

La patente D scade ogni 5 anni fino a quando il titolare ha meno di 60 anni di età.

La procedura rinnovo patente è quella ordinaria: pagare dei bollettini, presentare i propri documenti personali ed effettuare la visita medica (simile a quella per il conseguimento).

Il medico rinnovo patente va scelto in una selle seguenti sedi:

  • in autoscuola
  • all’ACI
  • alla ASL
  • alle Ferrovie dello Stato, Ministero del Lavoro, Polizia di Stato, Ministero della Salute, Vigili del fuoco, medico militare oppure medico responsabile dei servizi di base del distretto sanitario

Possiamo rinnovare la patente a partire da 4 mesi prima della scadenza.

Dobbiamo invece andare in Commissione Medica Locale nei seguenti casi:

  • soggetti mandati da uno dei medici di cui sopra
  • mutilati e minorati fisici, tranne che per “situazioni stabilizzate”
  • soggetti mandati dal Prefetto
  • soggetti affetti da diabete

Superata la visita, la nuova patente viene inviata a casa del titolare o in altro luogo concordato.

Per una procedura più snella e libera da impegni burocratici, solitamente ci si reca in autoscuola o presso una delegazione ACI.

Vuoi scoprire la spesa da affrontare? Ecco a te quanto costa rinnovare la patente.

Rinnovo patente D dopo 60 anni

Compiuti i 60 anni di età le cose cambiano: possiamo mantenere la patente D ottenendo l’apposito attestato annuale dalla Commissione Medica, oppure decidere di declassare a patente B (o C se la possediamo) rinunciando quindi alla D.

Scegliendo la prima soluzione dobbiamo recarci ogni anno in CML e possiamo mantenere la patente D al massimo fino a 68 anni. Oltre tale età non è più possibile guidare autobus, quindi la nostra patente viene privata di tale categoria.

Restiamo quindi con la patente B ed eventualmente la C / CE se ne siamo in possesso.

Declassare la patente ci permette di seguire la normale procedura di rinnovo (per esempio facendo la visita dal medico dell’autoscuola) senza costringerci ad andare ogni anno in CML.

Scadenza patente e CQC persone

Nella quasi totalità dei casi, chi ha la patente D possiede anche la CQC persone. In questa situazione dobbiamo ricordarci che i due documenti hanno scadenze diverse.

Rinnovo patente D scadenza CQC
Scadenza CQC persone

La scadenza della CQC è indicata:

  • alla colonna 10 in caso di CQC formato card
  • alla colonna 12, fra parentesi, in caso di patente – CQC

Il rinnovo della CQC avviene tramite un corso di 35 ore (corso di formazione periodica) che vale per rinnovare anche la CQC merci eventualmente posseduta.

Attenzione alla CQC scaduta da oltre 2 anni: oltre al corso, dobbiamo rifare gli esami!

Per maggiori info, qui ti spieghiamo come si fa il rinnovo della CQC.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.