Documenti per patente D

Con la patente D si guidano gli autobus, cioè veicoli che hanno più di 9 posti totali. I documenti per patente D necessari all’iscrizione sono:

  • Domanda di conseguimento patente – modulo TT2112
  • attestazioni di versamento di 3 bollettini (disponibili in Posta e Motorizzazione):
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 26,40 sul c/c postale n. 9001
  • certificato anamnestico rilasciato dal medico di base
  • certificato medico con foto e marca da bollo da € 16
  • fotocopia del codice fiscale
  • fotocopia della patente
  • 2 foto tessera (in aggiunta a quella del certificato medico) recenti e a capo scoperto (tranne per motivi religiosi)
  • fotocopia di un documento d’identità (non accettata la ricevuta della richiesta di rilascio della Carta d’Identità Elettronica)

Scarica GRATIS la CHECKLIST da tenere sempre con te!
La puoi stampare o salvare sul tuo smartphone e condividere con chi vuoi!

Documenti per patente D

Possiamo scegliere se fare l’esame teorico da privatisti o in autoscuola. I documenti per l’iscrizione sono identici in entrambi i casi.

La domanda da compilare la troviamo disponibile in Motorizzazione oppure online sul sito del portale dell’automobilista.

Nelle regioni Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Sicilia e Valle d’Aosta i bollettini hanno intestazioni e importi diversi. Conviene quindi informarsi in autoscuola o motorizzazione per non sbagliare!

La consegna dei documenti può avvenire anche tramite una persona delegata. In tal caso vanno aggiunti:

  • delega in carta semplice firmata dal titolare della domanda
  • fotocopia del documento di identità del titolare della domanda
  • documento d’identità originale

Per prendere la patente D é necessario superare l’esame di teoria (a quiz) e la prova di guida. Per avere una linea guida da seguire e conoscere la tempistica da rispettare, ecco l’articolo che spiega come prendere la patente D.

Hai già la patente D1? Vai all’articolo specifico su estensione patente D1 D.

Vuoi scoprire gli argomenti da studiare e il funzionamento della prova di teoria? Eccoti l’articolo sull’esame teorico della patente D.

Invece, per tutte le info sulla prova di guida, puoi consultare l’articolo sull’esame pratico della patente D.

C’è anche la possibilità di fare la parte teorica da privatisti: il corso non ha frequenza obbligatoria. Per l’esame di guida invece, ci serve un’autoscuola perché l’autobus deve avere i doppi comandi e l’istruttore a bordo.

Vuoi sapere come fare? Ecco il conseguimento patente D privatista.

La spesa per la patente D è in linea con quella delle altre patenti. È ovviamente possibile risparmiare facendo la teoria da privatista. Per avere un’idea e un confronto, ti proponiamo gli articoli sul costo patente D motorizzazione e sul costo patente D in autoscuola.

Certificato medico patente D

Per conseguire la patente dobbiamo sottoporci alla verifica dei requisiti psicofisici. Tale operazione viene effettuata da uno dei seguenti ufficiali sanitari abilitati:

  • Medici dipendenti delle unità sanitarie locali
  • Medici appartenenti ai ruoli del Ministero della salute
  • Medico appartenente al ruolo sanitario della Polizia di Stato
  • Medico appartenente al ruolo sanitario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Medici militari in servizio permanente effettivo
  • Ispettore medico delle Ferrovie dello Stato
  • Ispettore medico del ministero del lavoro e delle politiche sociali

Il certificato ottenuto vale 3 mesi, perciò l’iscrizione va effettuata entro la scadenza. Per averlo servono:

  • certificato anamnestico rilasciato dal medico di base (valido 30 giorni)
  • marca da bollo da 16 €
  • 1 foto tessera

Nei seguenti casi, al posto dell’ufficiale sanitario, è obbligatoria la Commissione Medica Locale:

  • mutilati e minorati fisici
  • soggetti affetti da diabete
  • coloro per i quali è fatta richiesta dal prefetto o dalla Motorizzazione
  • soggetti mandati dall’ufficiale sanitario di cui sopra

Questo certificato, a differenza del precedente, vale 6 mesi.

Documenti patente per extracomunitari

cittadini extracomunitari devono presentare, in aggiunta ai documenti di cui sopra:

  • permesso di soggiorno: copia, copia autenticata o copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all’originale
  • in alternativa, copia della carta di soggiorno
  • chi è in attesa del rinnovo per scadenza o del primo rilascio del permesso di soggiorno:
    • copia del documento di identità + copia della ricevuta della richiesta di primo rilascio
    • copia del documento di identità + copia del permesso di soggiorno scaduto + copia della ricevuta della richiesta di rinnovo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.