Estensione patente D1 D

Chi è in possesso della patente D1 può guidare solamente autobus fino a 17 posti totali. Per rimuovere tale limitazione è necessario affrontare nuovamente due esami e prendere la patente D. Per l’estensione patente D1 D è necessario:

  • avere almeno 23 anni (con CQC persone) oppure 24
  • iscriversi in autoscuola o Motorizzazione
  • effettuare l’esame di teoria
  • affrontare l’esame di guida

Per quanto riguarda l’età minima richiesta, dipende se abbiamo o meno la CQC persone. Se è già stata conseguita – o decidiamo di farla in contemporanea alla patente – possiamo iscriverci a 23 anni di età; in caso contrario dobbiamo averne almeno 24.

Estensione patente D1 D

Il primo passo è scegliere se fare la teoria da privatisti alla Motorizzazione, oppure in autoscuola. Ciò ovviamente cambia il “dove” dobbiamo consegnare i vari documenti per l’iscrizione.

Per la fase pratica è invece necessaria una scuola guida perché l’autobus dell’esame deve avere i doppi comandi e l’istruttore.

La documentazione necessaria è identica a quella che hai presentato per la patente D1: bollettini, visita medica, documenti personali, ecc. 

Per l’elenco completo, ecco i documenti patente D.

Esami patente D

Come già accennato prima, per estensione patente D1 D è necessario affrontare un esame di teoria e uno di guida.

Sono previsti 6 mesi (a partire dall’iscrizione) per superare la teoria e, successivamente, altri 6 per la parte pratica. Per ciascun tipo di esame abbiamo massimo 2 tentativi.

C’è quindi a disposizione 1 anno in totale (suddiviso in 6 mesi + 6 mesi) con 2 tentativi teorici e 2 pratici. Per poter fare l’esame di guida deve passare almeno 1 mese da quello di teoria.

La prova di teoria è “ristretta” rispetto a chi non possiede la patente D1.

Vengono infatti richiesti solo gli argomenti del programma della patente D che non erano presenti in quello della D1.

L’esame è a quiz con 20 domande alle quali rispondere vero o falso entro 20 minuti. Sono consentiti al massimo 2 errori: dal terzo in poi c’è la bocciatura.

Gli argomenti sono i seguenti:

  • funzionamento dei motori a combustione interna
  • sistema di alimentazione del carburante
  • impianto elettrico
  • organi di accensione
  • organi di trasmissione (frizione, cambio, ecc.)
  • pneumatici: costruzione, montaggio, corretto impiego e manutenzione
  • freno e acceleratore: funzionamento, componenti principali, impiego e manutenzione ordinaria
  • nozioni e controllo dei liquidi (olio motore, raffreddamento, lavavetri, ecc.)
  • individuazione delle cause dei principali guasti
  • manutenzione dei veicoli e principali riparazioni ordinarie

Dopo la teoria c’è la parte pratica. Si tratta di esercitarsi alla guida in vista dell’esame che, schematicamente, è suddiviso in tre fasi:

  • preparazione ad una guida sicura e domande
  • manovra di retromarcia in curva
  • guida nel traffico

Le domande riguarderanno l’uso dei comandi del veicolo ed eventuali dotazioni di sicurezza (estintori, cassetta del pronto soccorso, ecc.)

Per saperne di più, c’è l’articolo dedicato: esame pratico patente D.

Il costo della estensione patente D1 D è del tutto simile a quello del conseguimento di qualsiasi altra patente.

Al limite, essendoci un corso “ristretto” rispetto a quello completo normalmente svolto per la patente D, possiamo avere un costo leggermente più basso per la teoria.

Per tutte le info, ecco il costo della patente D.

Obbligo CQC persone

Sicuramente avrai già sentito parlare della CQC persone.

Si tratta di un’abilitazione necessaria agli autisti di professione o a chi, comunque, svolge l’attività di guida in maniera prevalente nell’ambito lavorativo. È quindi necessario frequentare obbligatoriamente un corso teorico-pratico di 140 ore e sostenere due esami a quiz.

Se l’hai conseguita per la patente D1 non devi fare nulla di particolare: una volta presa la patente D verrà “assegnata” in automatico anche ad essa.

Per tutte le info sulla necessità di questa abilitazione, ecco quando serve la CQC persone.

C’è anche la possibilità di conseguirla insieme alla patente D in modo da risparmiare tempo e denaro. Non ci sono “sconti” sugli esami da affrontare, è semplicemente una comodità e agevolazione concessa.

Se vuoi sapere come fare, vai all’articolo su patente D e CQC persone insieme.

1 commento

  1. Buonasera, avrei bisogno di un’informazione. Sono un ragazzo di 23 anni con patente d1 e CQC e vorrei fare l’estensione alla patente D. Mi sono rivolto ad un autoscuola differente da dove ho conseguito la patente d1 ma secondo loro non c’è modo che io posso prenderla adesso, devo aspettare 24 anni. Ho letto questo articolo a riguardo e ho visto che avendo la patente d1 con CQC non ho bisogno di aspettare 24 anni. C’è qualche notizia dal ministero che spiega tali passaggi? ne sarei molto grato se riuscisse a delucidarmi a riguardo. Grazie mille.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.