Declassamento patente D

La patente D, raggiunta una certa età, non è più idonea alla guida di autobus. Tale impedimento costringe, in sede di rinnovo, a rinunciare a tale categoria e fare il cosiddetto declassamento patente D. Tale operazione è obbligatoria a partire dai:

  • 60 anni di età
  • 68 anni di età se nel frattempo si è andati in Commissione Medica

Declassamento patente D

Il declasso patente (detto tecnicamente riclassificazione) consiste nel compilare un’apposita richiesta con la quale si rinuncia ad una categoria di patente e si resta in possesso di quella inferiore.

Se a tale pratica aggiungiamo il certificato medico di un Ufficiale Sanitario, la patente viene anche rinnovata di validità.

Per tale motivo, di solito, il declassamento non è mai da solo, ma unito alla pratica di rinnovo quando scade la patente.

La patente D, compiuti i 60 anni di età, consente di guidare autobus solo se siamo in possesso del certificato di idoneità annuale rilasciato dalla Commissione Medica Locale (CML).

Tale possibilità è comunque valida fino al massimo a 68 anni di età. Oltre tale limite non è più possibile guidare autobus.

Va da sé che, a 60 o 68 anni, siamo obbligati a fare il declassamento patente D e restare con la patente B o eventualmente la C, se la possediamo.

Si può rinunciare alla patente D anche prima dei 60 anni di età. Se riteniamo che tale categoria non ci serve più, possiamo declassare allo scopo di fare il rinnovo patente ogni 10 anni invece che ogni 5 (ciò vale se abbiamo meno di 50 anni).

Ricapitolando quindi, a seconda dell’età, declassiamo la patente per uno scopo diverso:

  • prima dei 50 anni: per rinnovare la patente ogni 10 anni invece che 5
  • fra 55 e 60 anni: per la scadenza di 5 anni e non quella automatica al compimento dei 60
  • dopo i 60 anni: per evitare il rinnovo annuale in CML
  • dopo i 68 anni: siamo obbligati al declassamento

Per maggiori dettagli sulla scadenza della patente, ecco l’articolo sulla validità patente D.

Richiesta declassamento patente

Il declassamento patente (con contestuale rinnovo) può essere richiesto in autonomia alla Motorizzazione o tramite autoscuola (quest’ultima si occupa della gestione burocratica).

La prima soluzione è ovviamente più economica, ma più dispendiosa in termini di tempo e viaggi agli uffici.

Si tratta di raccogliere una serie di documenti e fare la visita presso un Ufficiale Sanitario abilitato fra i seguenti:

  • Medici dipendenti delle unità sanitarie locali
  • Medici appartenenti ai ruoli del Ministero della salute
  • Medico appartenente al ruolo sanitario della Polizia di Stato
  • Medico appartenente al ruolo sanitario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Medici militari in servizio permanente effettivo
  • Ispettore medico delle Ferrovie dello Stato
  • Ispettore medico del ministero del lavoro e delle politiche sociali

Vuoi conoscere tutti i documenti necessari? Ecco i documenti declassamento patente.

Per tutti gli altri casi di riclassificazione dovuti ai limiti di età, ecco l’articolo che ne parla: declassamento patente per età.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.