Rinnovo della patente: cosa fare, documenti e sanzioni

Il rinnovo della patente consiste in una visita medica che serve a verificare se, dopo un certo numero di anni, si è ancora idonei per il possesso della patente. Si tratta quindi di:

  • scegliere dove rinnovarla
  • sostenere la visita medica (simile a quella che si fa per il conseguimento)
  • attendere l’arrivo della nuova patente

Non esistono più gli adesivi da apporre sulla patente. Ne viene spedita una nuova a casa (o in un luogo da te concordato) tramite posta assicurata. Il costo di questa operazione è di circa 7€.

Rinnovo della patente

Si può rinnovare la patente a partire da 4 mesi prima della scadenza. Per cominciare, è necessario raccogliere tutti i documenti necessari (foto, bollettini, ecc) e recarsi da uno fra i seguenti medici abilitati:

  • alla ASL
  • in autoscuola
  • alla sede ACI
  • delle Ferrovie dello Stato, Ministero della Salute, Ministero del Lavoro, Polizia di Stato, Vigili del fuoco, medico militare oppure medico responsabile dei servizi di base del distretto sanitario

I seguenti soggetti devono andare invece alla Commissione Medica Locale:

  • Mutilati e minorati fisici, tranne che per “situazioni stabilizzate”
  • mandati dal Prefetto
  • mandati da uno dei medici di cui sopra
  • con diabete e titolari di patente C, D
  • possessori di patente C oltre i 65 anni di età
  • possessori di patente D oltre i 60 anni di età

In questo caso i tempi di attesa sono generalmente lunghi: se l’appuntamento ce l’hai quando la patente è già scaduta puoi circolare con un permesso provvisorio. 

Per conoscere dove sono situati e i tempi per la visita medica, consulta i siti istituzionali del tuo territorio!

Vuoi l’elenco completo della documentazione? Ecco tutti i documenti per rinnovo patente.

Quando scade la patente?

La durata di validità dipende dalla categoria di patente e dall’età. La data di scadenza della patente si trova, nella parte frontale, alla lettera 4.b e, nella parte posteriore, alla colonna 11.

Dal 17 settembre 2012 le patenti di categoria A e B, quando vengono rinnovate, hanno come nuova data di scadenza quella del compleanno.

Facciamo un esempio: la tua patente scade il 15 maggio 2018 e il tuo compleanno è il 24 agosto. Il rinnovo previsto è di 10 anni. La nuova scadenza sarà il 24 agosto 2028 (e non il 15 maggio 2028).

Il medico abilitato, in caso di esito positivo della visita, rilascia un certificato che ne attesta il superamento che quindi ti permette di circolare (solo in Italia), in attesa che ti arrivi a casa la nuova patente.

Esiti del rinnovo

A seguito della visita medica per il rinnovo della patente ci sono le seguenti possibilità:

  • Rinnovo in caso di esito positivo della visita
  • Rinnovo per un periodo di tempo minore se sono sopravvenute delle patologie che consentono lo stesso di guidare, ma che richiedono un controllo più frequente
  • Sospensione della patente fino al riottenimento dei requisiti se vengono persi temporaneamente
  • Revoca della patente se si perdono permanentemente i requisiti psicofisici

Rinnovo di patente scaduta

Dal giorno successivo alla scadenza, la patente non è più valida per circolare. Non sei obbligato a rinnovarla prima della scadenza, ma, ovviamente, nel periodo che passa fra la scadenza e il rinnovo, non è possibile guidare.

Quando la patente è scaduta da oltre 5 anni devi fare il cosiddetto esperimento di guida. Ti obbliga a sostenere l’esame pratico di guida.

In caso di bocciatura la patente viene revocata.

Significa che la perdi totalmente e, per riaverla, segui la stessa procedura di chi non l’ha mai presa (esame di teoria + esame di guida).

Guida con patente scaduta

Chiunque guida con la patente scaduta di validità è soggetto a:

  • Sanzione pecuniaria da 158 € a 639 €
  • Ritiro della patente

Il trasgressore è quindi costretto a sottoporsi entro 10 giorni alla visita per il rinnovo. Se non lo fa, la patente viene spedita alla prefettura dove dovrà recarsi con il nuovo certificato medico per ritirarla.

Chi guida nonostante il ritiro della patente, è sottoposto ad ulteriore sanzione pecuniaria e al fermo del veicolo per 3 mesi (confisca in caso di reiterazione).

In caso di incidente, l’assicurazione potrebbe non intervenire in quanto il conducente che guida con patente scaduta viene considerato inidoneo alla pari di chi non l’ha mai conseguita.

Rinnovo della patente dall’estero

Chi risiede in un altro Stato per un periodo superiore a 6 mesi, può fare il rinnovo della patente presso le autorità consolari. Una volta effettuata la visita medica viene rilasciata un’attestazione che, unitamente alla patente scaduta, consente di circolare per tutta la durata del periodo di permanenza all’estero.

Al rientro in Italia, ci si deve sottoporre alla normale procedura di rinnovo.

Tutto ciò non vale per i soggetti che sono obbligati a recarsi presso le Commissioni Mediche Locali.

Continua se vuoi scoprire quanto costa rinnovare la patente.

Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale

2 risposte

  1. Buon giorno sono possessore di patente b lo scorso anno ho subito un incidente stradale ed ho riportato una mobilità limitata nella gamba destra per rinnovare la patente è sufficiente la visita presso Asl di competenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale