Come prendere la patente D1E

ULTIMO AGGIORNAMENTO:

Chi possiede la patente D1 e ha la necessità di trainare rimorchi pesanti deve estendere tale abilitazione. Ecco come prendere la patente D1E:

  • Avere almeno 21 anni di età
  • Essere già in possesso delle patenti D1 e B
  • Iscriversi
  • Superare l’esame di teoria (se necessario)
  • Esercitarsi con il foglio rosa
  • Passare l’esame di pratica

Come prendere la patente D1E?

E’ sufficiente recarsi in autoscuola con tutti i documenti necessari per iscriversi. Il minibus dell’esame deve avere i doppi comandi e l’istruttore, per cui fare il tutto da privatisti è, di fatto, impossibile.

Chi ha sostenuto la teoria della patente D1 prima del 2 marzo 2015, devi prima fare un’esame orale integrativo sui seguenti argomenti:

  • Sistemi di accoppiamento motrice-rimorchio
  • Impianto di frenatura dei rimorchi pesanti
  • Precauzioni nella guida di complessi di veicoli
  • Sistemazione del carico
  • Limiti di guida e dotazioni obbligatorie

L’esame si tiene appena prima della prova pratica e, dati i pochi argomenti, non richiede un vero e proprio corso di teoria in aula.

Esame pratico patente D1E

L’esame pratico della patente D1E si articola su tre fasi:

  1. Regolazione di sedile e specchi retrovisori ed eventuali domande sui comandi del veicolo e dispositivi di sicurezza
  2. Agganciamento del rimorchio partendo con la motrice affiancata al rimorchio ed esecuzione della retromarcia in curva
  3. Circolazione nelle varie situazioni di traffico: dal centro abitato all’autostrada

I veicoli con i quali si effettua l’esame pratico della patente D1E sono i seguenti:

  • Motrice di categoria D1
  • Rimorchio di almeno 800 kg costituito da un cassone chiuso di altezza e larghezza di almeno 2 metri
  • Motrice + rimorchio devono poter raggiungere almeno una velocità di 80 km/h

Per maggiori info sul funzionamento e i tempi, ecco l’articolo sull’esame patente D1E.

Vuoi sapere quanto costa? Abbiamo preparato l’articolo patente D1E costo.

Patente e CQC persone

Per guidare veicoli che richiedono la patente D1E, la sola patente non basta. È necessario conseguire anche la CQC, cioè la Carta di Qualificazione del Conducente.

Si tratta di un’abilitazione professionale che richiede la frequenza obbligatoria di un corso teorico-pratico e il superamento di un’esame a quiz.

È divenuta ormai sempre obbligatoria, salvo alcuni specifici casi di esenzione che trovi in questo articolo.

A cosa serve la patente D1E?

Con la patente D1E si possono condurre complessi di veicoli costituiti da:

  • motrice di categoria D1 (ossia i minibus)
  • rimorchio di massa massima superiore a 750 kg

Per approfondire, ecco l’articolo su patente D1E cosa posso guidare?

Scadenza e rinnovo della D1E

La patente D1E ha una validità di:

  • 5 anni se il titolare ha meno di 70 anni di età
  • 3 anni per chi ha un’età compresa fra i 70 e gli 80 anni
  • 2 anni per chi ha più di 80 anni

Per il rinnovo si deve seguire la procedura “classica” valida per tutte le patenti, ossia la visita medica.

Quando si superano i 60 anni, per poter continuare a guidare veicoli per i quali è richiesta la patente D1E, si deve essere in possesso di un attestato di idoneità annuale rilasciato dalla Commissione Medica Locale.

Tale procedimento vale fino ai 68 anni di età: oltre tale limite non si possono più guidare i veicoli per i quali è necessaria la patente D1E.

In pratica la patente, se il titolare lo vuole, viene rinnovata anche dopo i 68 anni, ma di fatto si ha una “patente vuota” che abilita alla guida dei veicoli della patente B o BE (ed eventualmente A se posseduta).

Se sei interessato più in dettaglio alla procedura di rinnovo, leggi il nostro articolo sul rinnovo della patente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.