Patente D1E esame di pratica

Per estendere la patente D1 dobbiamo sostenere un’apposita prova di guida. Patente D1E esame di pratica ecco come funziona:

  1. Domande e preparazione alla guida
  2. Manovre in area privata
  3. Circolazione nel traffico

Ecco come funziona l’esame, fase per fase.

Patente D1E esame di pratica

La prova comincia con le regolazioni di sedile, specchietti retrovisori, poggiatesta ed eventualmente cinture di sicurezza.

Le domande riguardano i comandi dell’autobus e i dispositivi di sicurezza e accoppiamento di motrice e rimorchio.

Manovre in area privata

La fase delle manovre inizia agganciando l’autobus al rimorchio partendo a fianco dello stesso.

Si deve poi effettuare una retromarcia in curva seguendo l’andamento dei coni messi a terra.

Prova di guida

L’esame della patente D1E si conclude con la prova di circolazione in ambito urbano, extraurbano e in autostrada. La guida dura almeno 45 minuti: si deve dimostrare di conoscere le regole della strada e di saper guidare in sicurezza il complesso veicolare.

La procedura per prendere la patente è semplice: ci si iscrive presentando tutti i documenti necessari, ci si esercita con in foglio rosa e si affronta l’esame di guida.

Vuoi una linea da seguire con la tempistica da rispettare? Ecco come prendere la patente D1E.

Vuoi sapere quanto si spende? Ecco il costo patente D1E.

Veicoli esame patente D1E

L’esame si svolge su un complesso di veicoli costituito da:

  • Motrice di categoria D1 con doppi comandi. Dimensioni minime: lunghezza 5 m e massa superiore a 4000 kg
  • Rimorchio: massa complessiva di almeno 1250 kg ed effettiva di almeno 800 kg
  • Velocità raggiungibile di almeno 80 km/h con ABS

Non vi è l’obbligo dei doppi comandi in caso di patente D1E speciale.

Continua la lettura con l’articolo su patente D1E cosa posso guidare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.