esame pratico patente BE

ULTIMO AGGIORNAMENTO:

Per estendere la patente B è necessario sostenere una prova di verifica delle capacità di guida. L’esame pratico patente BE si articola in tre fasi:

  1. Preparazione alla guida e domande
  2. Manovre in area chiusa
  3. Guida nel traffico

Per prendere la patente BE è necessario consegnare un serie di documenti ed esercitarsi per affrontare la prova di guida.

In alcuni casi, dobbiamo affrontare anche un piccolo esame di teoria. Per scoprire quando è obbligatorio, leggi l’articolo sulle domande patente BE.

Analizziamo ora, una per una, le varie fasi.

Esame pratico patente BE

L’esame inizia con la corretta regolazione di sedile, specchi, cinture e poggiatesta. Le eventuali domande riguardano comandi, manutenzione e sistemi di accoppiamento di motrice e rimorchio.

Manovre in area chiusa

Si entra nel vivo della prova pratica. In un’area chiusa si richiede di agganciare il rimorchio partendo con la motrice affiancata ad esso.

Successivamente si deve effettuare una retromarcia in curva e un parcheggio.

Per sapere come vanno fatte le manovre, le richieste dell’esaminatore e le possibili cause di bocciatura, vai all’articolo di approfondimento sulle manovre esame di guida patente BE.

Guida nel traffico

L’esame pratico della patente BE si conclude con la prova di guida in ambito urbano ed extraurbano. Tale fase dura almeno 25 minuti e deve permettere al candidato di dimostrare la capacità di manovrare il complesso veicolare.

Una volta terminato l’esame, viene subito consegnata la nuova patente.

Veicoli esame pratico patente BE

L’esame si svolge su un complesso di veicoli costituito da:

  • Motrice di categoria B munita di doppi comandi
  • Rimorchio di massa massima di almeno 1000 kg ed effettiva di almeno 800 kg
  • Massa massima del complesso compresa fra 4250 kg e 7000 kg
  • Velocità raggiungibile di almeno 100 km/h

Lo spazio di carico del rimorchio deve essere costituito da un cassone chiuso di larghezza e altezza almeno pari a quella della motrice. Può anche essere leggermente più stretto, purché la visione posteriore possa essere garantita soltanto dagli specchi retrovisori esterni della motrice.

Non vi è l’obbligo dei doppi comandi in caso di patente BE speciale.

In caso di esame da privatista, a fianco del candidato deve comunque sedere un istruttore di scuola guida. La motrice può essere di una:

  • scuola guida o centro di istruzione automobilistica
  • ditta di noleggio (allegare copia del contratto)

Il rimorchio può essere di proprietà:

  • di una scuola guida o centro di istruzione automobilistica
  • di una ditta di noleggio (allegare copia del contratto)
  • del candidato
  • di un soggetto terzo (allegare dichiarazione sostituiva da lui firmata)

Vuoi sapere quanto si spende? Ecco a te l’articolo sul costo patente BE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.