Patente A, A2 e A1 – La guida completa

In questo articolo ti parlo delle patenti di categoria A. Scoprirai quale categoria puoi conseguire in base alla tua età e quali veicoli puoi guidare. Inoltre conoscerai il funzionamento dei vari esami e tutte le regole del foglio rosa. Con questa guida sulla patente A avrai una panoramica completa che ti permette di muoverti in autonomia fra i vari uffici competenti.

Patente A età minima

La prima cosa che devi sapere è quale categoria di patente puoi conseguire. Ne hai 3 a disposizione:

  • Patente A1: 16 anni di età
  • Patente A2: 18 anni di età
  • Patente A: 24 anni di età

Per la patente A puoi avere meno di 24 anni se hai la patente A2 da almeno 2 anni.

Una cosa importante. Per iscriverti alla patente devi avere già l’età minima. Non puoi farlo in anticipo.

Cosa posso guidare?

Le moto patente A che puoi guidare dipendono dalla categoria che possiedi. Il passaggio ad una categoria superiore non è automatico. Devi sostenere l’apposito esame pratico di guida.

Ricorda inoltre che puoi trasportare passeggeri se il veicolo è omologato per 2 persone e hai almeno 16 anni di età. Non è più necessario essere maggiorenni.

Patente A1: cosa posso guidare?

Con la patente A1 puoi guidare i seguenti veicoli:

  • Motocicli di cilindrata massima 125 cm3, potenza massima 11 kW e rapporto potenza/peso massimo 0,1 kW/kg
  • Tricicli di potenza massima 15 kW
  • Macchine agricole con le seguenti caratteristiche: lunghezza massima 4 m, larghezza massima 1,60 m, altezza massima 2,50 m e massa massima fino a 2,5 tonnellate
  • Veicoli che richiedono la patente AM, ossia i ciclomotori a 2, 3 e 4 ruote

Trovi questi dati nella carta di circolazione del veicolo (il cosiddetto libretto). Nello specifico:

  • Cilindrata: lettera P.1
  • Potenza: lettera P.2
  • Rapporto potenza/peso: lettera Q
  • Massa massima: lettera F.2

Patente A2: cosa posso guidare?

Ecco le moto patente A2 che puoi guidare:

  • Motocicli di potenza massima 35 kW e rapporto potenza/peso massimo 0,2 kW/kg
  • Veicoli che richiedono la patente A1
  • Veicoli che richiedono la patente AM, ossia i ciclomotori a 2, 3 e 4 ruote

Se guidi una moto depotenziata, la potenza originaria non deve essere superiore a 70 kW.

Trovi questi dati nella carta di circolazione del veicolo (il cosiddetto libretto). Nello specifico:

  • Potenza: lettera P.2
  • Rapporto potenza/peso: lettera Q

Patente A: cosa posso guidare?

Ecco le moto patente A che puoi guidare:

  • Motocicli di qualsiasi potenza e cilindrata
  • Tricicli di potenza superiore a 15 kW se hai più di 21 anni di età
  • Veicoli che richiedono la patente A2, A1 e AM (cioè i ciclomotori a 2, 3 e 4 ruote)

Trovi la potenza del veicolo alla lettera P.2 della carta di circolazione (il libretto).

Con la patente A si possono condurre tutti i motocicli? Certamente. Senza limitazioni di cilindrata e potenza.

Con la patente A si possono guidare tutte le macchine agricole? No. Serve la patente B. La sola patente A permette la guida di macchine agricole con le seguenti caratteristiche:

  • Lunghezza massima 4,00 m
  • Larghezza massima 1,60 m
  • Altezza massima 2,50 m
  • Massa massima fino a 2,5 tonnellate

Per condurre macchine operatrici è necessario essere titolari della patente A? No. Per le macchine operatrici non eccezionali serve la patente B. Per quelle eccezionali la patente C o C1.

Moto patente B

Con la patente B puoi guidare determinate moto. Per capire quali, devi fare riferimento alla data di conseguimento della patente. La trovi nella parte frontale del documento (sezione 4.a).

Data conseguimento patente BMoto ammesseGuida in UE
Entro il 31/12/1985Patente A
Fra il 01/01/1986 e il 25/04/1988Patente ANo
Dal il 26/04/1988Patente A1No

Per poter guidare anche in UE (ultimi 2 casi), devi sostenere apposito esame di guida.

Patente A limitazione 78

Se fai l’esame di guida con motociclo dotato di cambio automatico avrai la patente A con codice 78. Significa che puoi guidare solamente veicoli con cambio automatico.

La patente A limitazione 78 decade se fai un nuovo esame con moto dotata di cambio manuale. Ti viene quindi rilasciata una nuova patente nella quale non c’è più il codice 78.

Iscrizione patente A

La procedura di iscrizione è identica per le 3 categorie di patente. Ti ricordo che la puoi fare solo dopo aver compiuto l’età minima.

Sei libero di scegliere se fare la patente da privatista, oppure alla scuola guida. In alternativa puoi scegliere una via “ibrida”. Teoria da privatista e pratica alla scuola guida o viceversa.

Se fai la patente da privatista l’ufficio di riferimento è la Motorizzazione Civile. Se la fai in autoscuola è, ovviamente, la scuola guida.

I documenti patente A, A2 e A1 sono uguali per tutti, privatisti e non privatisti. Inoltre, cambiano se sei esonerato dall’esame di teoria. Ecco cosa ti serve per l’iscrizione:

  • modulo TT2112 (è la domanda di conseguimento patente)
  • attestazioni di versamento dei 4 bollettini seguenti (disponibili prestampati in Motorizzazione o alle Poste):
    • € 26,40 sul c/c postale n. 9001
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028 (necessario per il certificato medico)
  • certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico di base
  • ricevuta del certificato medico di un ufficiale sanitario
  • copia di un documento d’identità (non vale la ricevuta della richiesta di rilascio della Carta d’Identità Elettronica)
  • fotocopia del codice fiscale
  • 3 foto tessera recenti e a capo scoperto (eccetto per motivi religiosi)
  • nel caso di candidato minorenne: copia di un documento d’identità di un genitore (o tutore)
  • copia della patente eventualmente posseduta
  • nel caso di candidato extracomunitario: permesso di soggiorno

Nelle regioni Sicilia, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia i bollettini hanno importi e intestazioni diverse da quelle sopra indicate. Consulta i siti delle rispettive Motorizzazioni per conoscere i versamenti corretti.

Esame teorico patente A

Si tratta dello stesso esame a quiz della patente B. È identico per le patente A1, A2 e A. Consiste in:

  • 30 quiz ai quali rispondere vero o falso
  • 3 errori consentiti (dal 4° in poi sei bocciato)
  • 20 minuti di tempo massimo (40 minuti per chi ha una certificazione DSA)

Non devi fare l’esame di teoria sei già in possesso di un’altra patente (eccetto la patente AM).

L’esame va fatto entro 6 mesi dall’iscrizione. Non c’è un tempo minimo di attesa. Hai al massimo 2 tentativi a disposizione. In caso di bocciatura, per il secondo tentativo devi attendere almeno 1 mese.

Grazie alle proroghe Covid, hai 1 anno di tempo (e non 6 mesi) per fare l’esame teorico. Se ti sei iscritto nel 2020, devi superarlo entro il 31 dicembre 2021.

Libro patente A privatista

Puoi fare la teoria da privatista. Non ci sono lezioni teoriche obbligatorie. Sei libero di organizzarti come ti fa più comodo.

La scelta migliore è quella di comprarti un libro.

  • Hai tutte le spiegazioni necessarie
  • Trovi tante immagini esplicative
  • Hai i quiz alla fine di ogni argomento
  • Sai quali domande troverai all’esame
  • Le cose chieste ai quiz sono in grassetto
  • Ti concentri solo sulle cose veramente necessarie
  • Vai dritto al punto senza perdere tempo in dettagli inutili
  • Hai un piano di studio già pronto.

Segui un capitolo al giorno. Massimo due se trovi semplici gli argomenti. Il resto del tempo passalo a fare i quiz. Così sai se hai capito gli argomenti e hai il tempo di rivedere le cose poco chiare.

Leggi un paio di volte e poi ripeti (meglio ad alta voce). Così memorizzi meglio i vari concetti. Soltanto a questo punto inizia con i quiz.

Ti consiglio questo libro. Hai tutte le spiegazioni e i quiz per i vari argomenti. È inoltre ricco di immagini che ti aiutano nella comprensione. Fra i vari che ho utilizzato, questo è senz’altro il migliore.

Libro patente A semplificato

Esistono in commercio dei libri pensati per chiunque abbia un disturbo dell’apprendimento e, più in generale, difficoltà ad “imparare”.

Si tratta di testi appositamente studiati e realizzati per aiutare nello studio e comprensione di teoria e quiz.

  • Caratteri grandi e ben leggibili
  • Testo semplificato per essere più intuitivo e comprensibile
  • Argomenti “ridotti all’osso” per evitare dettagli inutili
  • Immagini specifiche e semplificate
  • Quiz più difficili spiegati e commentati
  • Materiale online dedicato: audio e video che spiegano argomenti e quiz più difficili

In particolare, ti consiglio questo libro. Oltre al manuale, hai anche le credenziali per accedere al materiale audio-video online.

Esame pratico patente A

Puoi sostenere l’esame di guida dopo almeno 1 mese dal rilascio del foglio rosa. Il rilascio avviene al superamento dell’esame di teoria, oppure all’iscrizione se non devi effettuarlo.

Ti ricordo che non devi fare l’esame teorico se sei già in possesso di un’altra patente. Se invece hai solo la patente AM, devi sostenerlo.

La prova pratica è identica per le 3 categorie. Cambia solamente la moto da guidare. L’esame di guida per la patente A1, A2 e A articola su 3 fasi:

  1. Domande
  2. Percorsi
  3. Guida

Domande esame pratico patente A

Le domande esame pratico patente A riguardano:

  • preparazione alla guida
  • comandi principali della moto
  • verifica e manutenzione del veicolo

Per quanto riguarda la preparazione alla guida si tratta di indossare l’abbigliamento obbligatorio e riconoscere la targhetta di omologazione.

Devi avere casco, giacca con protezione di gomiti e spalle, paraschiena centrale (eventualmente integrato nella giacca), protezioni alle ginocchia (eventualmente integrate nei pantaloni) e scarpe/stivali chiusi.

Per quanto riguarda le domande sui comandi del veicolo, devi semplicemente saperli attivare.

Ti può chiedere di attivare i fari, il clacson, l’interruttore di emergenza e i freni. Devi inoltre saper riconoscere le eventuali spie che si accendono le display.

Le domande sulla manutenzione della moto riguardano pneumatici, verifica dei livelli (olio motore, olio dei freni e liquido di raffreddamento). Devi inoltre saper controllare il corretto tensionamento della catena ed eventuali anomalie al manubrio.

Percorso patente A, A2 e A1

La seconda fase dell’esame di guida consiste nell’effettuare dei percorsi in area chiusa. Dal 2019 i percorsi sono diventati 2 e sono a tempo. Dimensioni e tempi da rispettare sono identici per le patenti A1, A2 e A.

Percorso 1: slalom, tornante e corridoio stretto. Tempo MINIMO di 15 secondi.

esame pratico della patente a percorso 1

Percorso 2: slalom veloce, tornante, evitamento ostacolo e frenata di precisione. Tempo MASSIMO di 25 secondi.

esame pratico della patente a percorso 2

Guida patente A

L’esame si conclude con la fase di circolazione su strada. Si tratta di una guida di circa 25 minuti in ambito prevalentemente urbano.

Devi gestire correttamente la moto e rispettare le varie regole stradali.

Moto da usare all’esame

Come già detto prima, l’unica differenza dell’esame pratico per le 3 categorie di patente è la moto che guidi.

Ecco le caratteristiche richieste:

  • Patente A1: cilindrata di almeno 120 cc (con tolleranza di 5 cc), potenza max 11 kW e rapporto potenza/peso max 0,1 kW/kg (almeno 0,08 se ha motore elettrico). La moto deve poter raggiungere almeno i 90 km/h
  • Patente A2: cilindrata di almeno 250 cc (con tolleranza di 5 cc), potenza fra 20 e 35 kW e rapporto potenza/peso max 0,2 kW/kg (almeno 0,15 se ha motore elettrico)
  • Patente A: cilindrata di almeno 600 cc (con tolleranza di 5 cc), potenza almeno 50 kW e massa a vuoto maggiore di 180 kg (con tolleranza di 5 kg). Se con motore elettrico, il rapporto potenza/peso deve essere di almeno 0,25 kW/kg

Non devi per forza indicare le caratteristiche della moto all’atto dell’iscrizione. Puoi farlo anche successivamente.

Foglio rosa patente A

Il foglio rosa patente A ti permette di guidare in preparazione all’esame pratico di guida.

Ti viene dato quando ti iscrivi oppure dopo aver superato l’esame di teoria, se devi effettuarlo.

Ti ricordo che non devi fare l’esame teorico se sei già in possesso di un’altra patente. Se invece hai solo la patente AM, devi sostenerlo.

Il foglio rosa vale 6 mesi. Hai diritto a 2 tentativi d’esame. Il primo lo puoi fare dopo almeno 1 mese dal rilascio del foglio rosa. Il secondo dopo almeno 1 mese dalla bocciatura.

In caso di scadenza o seconda bocciatura, devi rifare l’iscrizione. Ottieni così un secondo foglio rosa. Sostanzialmente “ricominci da capo”.

Nuovo foglio rosa 2021

A novembre 2021 sono entrate in vigore numerose riforme al Codice Della Strada. Una di queste riguarda il foglio rosa.

Quelli rilasciati dal 10 novembre 2021 valgono 1 anno (e non più 6 mesi). In più, consentono 3 tentativi d’esame (non più 2).

Tutto ciò vale in automatico. Anche se sul documento è riportata la scadenza di 6 mesi.

I fogli rosa rilasciati fino al 9 novembre seguono invece le vecchie regole che ti ho indicato nel paragrafo precedente.

Foglio rosa patente A limitazioni

Il foglio rosa patente A ti permette di guida solamente nel territorio italiano. Porta sempre con te la patente o la carta d’identità.

Puoi guidare tutti i veicoli ammessi per la categoria che stai conseguendo. Non devi avere un accompagnatore come per la patente B.

Sei soggetto ai limiti di velocità specifici dei neopatentati. 90 km/h nelle strade extraurbane principali e 100 km/h in autostrada. In più, puoi occupare solamente le prime due corsie più a destra.

Foglio rosa patente A passeggero

Posso portare un passeggero con il foglio rosa patente A? Sì, a patto che la moto sia omologata per 2 persone. Inoltre, non puoi portare passeggeri se guidi in autostrada oppure in condizioni di visione notturna.

Puoi quindi farlo durante il giorno nelle strade urbane ed extraurbane secondarie.

Tali regole valgono per tutte e 3 le categorie, anche per la patente A1. Il conducente deve infatti avere almeno 16 anni. Non più 18 come un tempo.

Quanto ti costa la patente? Ho preparato gli articoli che ne parlano in modo approfondito. Clicca su quello che ti interessa:

Per la tua preparazione da privatista, ti consiglio di utilizzare questo libro. È un valido supporto con tutte le spiegazioni necessarie e i quiz che troverai all’esame.

Ti consiglio invece questo libro se hai un disturbo dell’apprendimento e vuoi testi e immagini semplificate. Sono appositamente studiate e realizzate per venire incontro a tali esigenze.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su print
Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

30 risposte

  1. Ciao,
    Volevo sapere a cosa si riferiscono i tre versamenti da 16,00 sul c/c postale n. 4028:
    Uno è legato al certificato medico, ma gli altri due? Esame teoria + esame pratico?
    Nel caso fosse così, per il rilascio del foglio rosa sono sufficienti solamente i versamenti 26,40 sul c/c postale n. 9001 e il 16,00 sul c/c postale n. 4028 legato al certificato medico?
    (e successivamente fare quelli restanti per l’esame)

    Grazie per la disponibilità

  2. Salve, è tutto molto chiaro dal suo articolo e la ringrazio per questo.
    Una ulteriore domanda, ma una volta avuta tutta la documentazione, per andare a fare l’esame di pratica (sono già in possesso della patente B) devo recarmi direttamente alla motorizzazione o devo prendere appuntamento? nel secondo caso, dove posso prenderlo?
    grazie infinite e buona giornata.
    silvia

    1. Salve, con tutta la documentazione necessaria va in Motorizzazione per iscriversi e prenotare l’esame di guida (può farlo subito o prenotarlo in un secondo momento).
      Solitamente serve l’appuntamento, ma dipende da com’è organizzata la specifica Motorizzazione alla quale si rivolge.
      Guardi nel loro sito o provi a chiamare

  3. Salve, una precisazione. Ma chi ha già la patente B deve conseguire l’orale? Dovrei fare l’estensione ma, a 6 giorni dall’esame, mi è stato detto che potrebbero sottopormi alcune domande. E non saprei minimamente cosa studiare

    Grazie

  4. “Puoi guidare da solo però solo in luoghi poco frequentati…..”
    oltre alla durata del foglio rosa, dal 10 novembre 2021 la dicitura luoghi poco frequentati…non c’è più.

  5. Ciao Mattia,
    dovrei sostenere l’esame per conseguire la patente A da privatista. Sono già in possesso della patente B. Mi puoi per favore confermare la documentazione necessaria?
    Grazie e ciao
    Francesco

      1. Ciao Mattia!
        Un chiarimento per cortesia, correggimi se sbaglio per cortesia:
        Io ho già la patente B (conseguita nel 98), posso prendere sia la A2 che la A (la A1 non ha senso, è come se fosse già compresa nella B). Per la A2 mi serve un mezzo minino di 250 cc (quindi se compro uno scooter 200 non posso fare l’esame con il mio mezzo), per la A invece il mezzo deve essere minimo 400 cc. In ogni caso il mio mezzo non è utilizzabile se mi rivolgo ad un’autoscuola poiché è obbligatorio fare l’esame con il loro mezzo.
        Se il mezzo, qualsiasi cilindrata abbia, ha il cambio automatico, avrò la limitazione art. 78.
        Tutto giusto?
        Grazie mille

  6. Buonasera, sono di Roma e ho appena ottenuto il foglio rosa per la patente a1. Mi chiedevo dove potessi esercitarmi per l’esame pratico.

  7. Buongiorno, ho la patente B dal 1989 voglio prendere la patente A2 da privatista ho uno scooter Honda forza 300 posso fare l’esame con il mio scooter? Ci sono problemi? Grazie.

      1. Buonasera.
        Lo scooter ha come Kw 18,50 ed e’ un 300cc. Il mezzo e’ del 2020.
        Una moto a marce 250cc puo’ avere piu’ di 20Kw ?

        Quindi mi conferma che non posso fare l’esame con la mia moto e devo affitarne una con i requisti richiesti di 20Kw ?
        Grazie.

  8. Buongiorno, avrei bisogno di una precisazione: per l’esame pratico della patente A2 quale cilindrata minima deve avere la moto? Lo chiedo perché sul sito sono riportati i valori di 250 cc e 400 cc.
    Grazie.
    Dino.

      1. Buongiorno, grazie per la risposta; ho trovato l’indicazione della cilindrata di 400cc nel paragrafo “moto esame patente A2” dell’articolo “patente a2 da privatista”… fra l’altro stamattina ho chiesto anche ad una scuola guida e mi ha confermato 400cc e potenza fra 25 e 35 kw…
        Saluti
        Dino.

  9. perchè pur iscrivendosi ad una scuola guida poi queste si rifiutano, pur pagando normalmente, di far fare sia le guide che l’esame di pratica con il motociclo personale?
    questo è molto fastidioso perchè nessuna ha tra le loro moto una a trasmissione automatica per coloro a cui interesserebbe solo una A2/A3 col codice 78. Tutte obbligano ad usare le loro per motivi di normativa e/o assicurativi. Sui primi non sono riuscito a trovare nulla al riguardo, sui secondi se la moto è personale ed è assicurata non vedo limitazione alcuna.
    Cioè io non riesco a far prendere la A2 cod. 78 a mia figlia usando il mio SH300 passando per una scuola guida perchè non consentono di usarlo per dare l’esame di guida.

        1. Circolare – 19/09/2019 – Prot. n. 28822. Art.14.1:
          “I candidati allievi di un’autoscuola o di un centro di istruzione automobilistica sostengono obbligatoriamente la prova pratica rispettivamente su veicolo intestato al titolare dell’autoscuola stessa o al consorzio che ha costituito il centro di istruzione automobilistica.“

          1. La ringrazio.
            Resta comunque una prescrizione senza alcun senso. Vincolare l’iscrizione alla scuola guida all’obbligo d’utilizzo esclusivo del veicolo della stessa per sostenere l’esame di pratica non evita nessun tipo di problema. Posso capire la cosa per la patente B visto che l’auto ha i doppi comandi, ma per le varie patenti A tra usare il proprio o quello della scuola guida non fa differenza. Oltrettutto nessuna fa in flotta un veicolo per conseguire una patente in codice 78.

  10. Al momento del rilascio del foglio rosa per la patente A senza limitazioni ( ho già la B e 24 aa compiuti ) mi è stato detto che posso circolare solo senza passeggero, quale è la norma attuale?
    Grazie
    Nicola Bottino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale