Documenti patente AM: cosa serve per iscriversi?

La patente AM permette di guidare i ciclomotori, cioè quelli di cilindrata inferiore a 50 cc con limite massimo di velocità pari a 45 km/h. Per l’iscrizione è necessario preparare un po’ di scartoffie. Ecco i documenti patente AM:

  • modulo TT2112 compilato (è la domanda di conseguimento patente)
  • Ricevuta dei seguenti bollettini PAGOPA:
    • Tariffa “20 – ESAME DI TEORIA CONSEGUIMENTO PATENTE DI GUIDA”
    • Tariffa “21 – ESAME DI PRATICA CONSEGUIMENTO PATENTE DI GUIDA”
    • Tariffa “D1 – DOMANDA IN BOLLO” (necessaria per il certificato medico)
  • certificato anamnestico del proprio medico di base
  • ricevuta del certificato medico
  • fotocopia di un documento d’identità (non vale la ricevuta della richiesta di rilascio della Carta d’Identità Elettronica)
  • fotocopia del codice fiscale
  • 3 foto tessera recenti e a capo scoperto (eccetto per motivi religiosi)
  • fotocopia di un documento d’identità di un genitore (o tutore) nel caso di candidato minorenne

Dove espressamente specificato, la Sicilia e la Provincia Autonoma di Trento hanno bollettini con codici tariffa diversi.

Li vedi nell’elenco delle varie tariffe quando le selezioni per pagarle.

Documenti patente AM

Tutta la documentazione sopra indicata vale sia per chi consegue la patente AM in autoscuola, sia la patente AM privatista.

Il modulo TT2112 viene compilato direttamente dall’autoscuola (per chi sceglie tale soluzione), mentre si trova online nel sito del portale dell’automobilista o presso gli sportelli della Motorizzazione per i privatisti.

Si deve inoltre indicare con quale veicolo si vuole affrontare l’esame (ciclomotore a 2, 3 o 4 ruote) e il tipo di cambio (manuale o automatico).

Quest’ultima scelta è importante perché chi dovesse optare per la seconda soluzione, sarà poi limitato alla guida dei soli ciclomotori con cambio automatico.

La domanda dei privatisti può essere presentata allo sportello della Motorizzazione, oltre che dal diretto interessato, anche da una persona delegata. In quest’ultimo caso sono necessari:

  • delega in carta semplice firmata dal titolare della domanda
  • proprio documento di identità originale
  • copia del documento di identità del titolare della domanda (delegante)

Conseguimento patente AM

Una volta iscritti possiamo affrontare la prova teorica. Si tratta di un esame a quiz con 30 domande alle quali rispondere vero o falso: possiamo fare al massimo 3 errori.

Per ulteriori dettagli sui tempi, gli argomenti da studiare e le conseguenze in caso di bocciatura vai all’articolo dedicato all’esame teorico della patente AM.

Passata la teoria possiamo esercitarci con il foglio rosa in vista della prova pratica. Si tratta di un esame che richiede di effettuare dei percorsi in area chiusa per poi passare alla guida su strada.

Per conoscere le prove richieste, i tempi della guida e le conseguenze in caso di bocciatura vai all’articolo sull’esame pratico della patente AM.

Il costo della patente AM varia tantissimo se scegliamo di fare tutto da privatisti, tutto in autoscuola oppure solo la teoria da privatisti. Possiamo risparmiare fino a 600 €, considerando però che dobbiamo arrangiarci in tutto, sia nello studio che nella preparazione dell’esame di guida.

Per farti un’idea, ti proponiamo gli articoli sul costo patente AM e sul costo patente AM Motorizzazione.

Certificato medico patente AM

Per ottenere il certificato medico ci servono:

  • certificato anamnestico del nostro medico di base
  • ricevuta del bollettino D1
  • 1 foto tessera

Entro 30 giorni dal rilascio dell’anamnestico, dobbiamo effettuare la visita presso l’ufficiale sanitario per l’emissione del certificato.

Il certificato medico ha una validità di 3 mesi. Ciò significa che tutta la documentazione per l’iscrizione va presentata entro questi 3 mesi.

I medici (ufficiali sanitari) abilitati sono i seguenti:

  • Medici dipendenti delle unità sanitarie locali
  • Medici appartenenti ai ruoli del Ministero della salute
  • Medico appartenente al ruolo sanitario della Polizia di Stato
  • Medico appartenente al ruolo sanitario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Medici militari in servizio permanente effettivo
  • Ispettore medico delle Ferrovie dello Stato
  • Ispettore medico del ministero del lavoro e delle politiche sociali

In genere, per comodità, ci si reca alla ASL o in autoscuola (anche se si è privatisti), ma nessuno ci vieta di scegliere liberamente uno qualsiasi dei medici abilitati.

I seguenti casi necessitano di Commissione Medica Locale:

  • mutilati e minorati fisici
  • di coloro per i quali è fatta richiesta dal prefetto o dalla Motorizzazione
  • quando l’ufficiale sanitario di cui sopra lo ritiene opportuno

Il certificato medico rilasciato dalla Commissione Medica Locale ha validità di 6 mesi.

Documenti patente per extracomunitari

cittadini extracomunitari, oltre ai documenti patente AM sopra indicati, devono aggiungere:

  • permesso di soggiorno: fotocopia, copia autenticata o copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all’originale
  • in alternativa, fotocopia della carta di soggiorno
  • se si è in attesa del rinnovo per scadenza o del primo rilascio del permesso di soggiorno:
    • fotocopia del documento di identità + fotocopia della ricevuta della richiesta di primo rilascio
    • fotocopia del documento di identità + fotocopia della ricevuta della richiesta di rinnovo + fotocopia del permesso di soggiorno scaduto

Libro patente AM privatista

Puoi fare la teoria da privatista. Non ci sono lezioni teoriche obbligatorie. Sei libero di organizzarti come ti fa più comodo.

La scelta migliore per la tua preparazione da privatista è quella di comprarti un libro.

  • Hai tutte le spiegazioni necessarie
  • Sai quali domande troverai all’esame
  • Ti concentri solo sulle cose veramente necessarie
  • Vai dritto al punto senza perdere tempo in dettagli inutili
  • Hai un piano di studio già pronto.

Segui un capitolo al giorno. Massimo due se trovi semplici gli argomenti. Il resto del tempo passalo a fare i quiz. Così sai se hai capito gli argomenti e hai il tempo di rivedere le cose poco chiare.

Leggi un paio di volte e poi ripeti (meglio ad alta voce). Così memorizzi meglio i vari concetti. Soltanto a questo punto inizia con i quiz.

Ti consiglio questo libro. Hai tutte le spiegazioni e i quiz per i vari argomenti. È inoltre ricco di immagini che ti aiutano nella comprensione.

Per esercitarti con i quiz, ecco il libro dedicato con le simulazioni d’esame.

Se invece preferisci avere teoria e quiz tutto in uno anziché in due testi separati, questo libro è una valida alternativa.

Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale