Come prendere la patente internazionale? Info e documenti

Quando usciamo dai confini nazionali è necessario che la nostra patente venga accettata dallo Stato estero in cui ci rechiamo. In molti casi potrebbe essere necessaria un’apposita autorizzazione detta patente internazionale.

Per sapere come prendere la patente internazionale è sufficiente andare in una scuola guida o alla Motorizzazione Civile e seguire l’iter indicato dagli uffici:

  • Domanda redatta su modello “TT 746” fornito dalla Motorizzazione
  • Versamento sul c./c. 9001 di € 10,20
  • Versamento sul c./c. 4028 di € 16,00
  • Due fotografie formato tessera (di cui una autenticata) su fondo chiaro, recenti, a capo scoperto e non su carta termica: l’autenticazione può essere fatta presso gli uffici della Motorizzazione stessa
  • Marca da bollo di € 16,00
  • Fotocopia della patente di guida in corso di validità
  • Fotocopia del codice fiscale
  • Permesso di Soggiorno o Carta di Soggiorno per i cittadini extracomunitari
  • Patente originale in visione al momento della consegna della patente internazionale

Quando invece ci trasferiamo in un determinato stato e ne acquisiamo la residenza, trascorso 1 anno (e scaduta la patente internazionale) non possiamo più circolare con la patente originaria, ma dobbiamo convertirla.

Vuoi saperne di più? Ecco tutte le info sulla conversione patente.

Cos’è la patente internazionale?

La patente internazionale è un documento che consiste nella traduzione della tua patente di guida nelle lingue più comuni. Proprio per questo motivo, va esibita insieme alla patente e, se essa perde la sua validità, perde la validità anche quella internazionale.

Ne esistono di due tipi:

  • il modello “Convenzione di Ginevra 1949”, che ha validità di 1 anno e comunque non oltre la validità della patente
  • il modello “Convenzione di Vienna 1968”, che ha validità di 3 anni e comunque non oltre la validità della patente

In base alla convenzione firmata dallo Stato in cui ci si reca, è necessario un tipo piuttosto che l’altro. Ci pensa la Motorizzazione o la scuola guida a fornire il modello giusto.

Quando serve la patente internazionale?

La patente internazionale è necessaria in tutti gli stati nei quali non esiste un accordo con l’Italia che riconosca valida la patente di guida italiana per condurre veicoli nelle proprie strade.

In tutti gli stati dell’UE la patente di guida italiana è riconosciuta valida, mentre se ti devi recare in uno stato extracomunitario dovrai, di volta in volta, verificare.

Puoi agevolmente sapere se devi possedere la patente internazionale e quale dei due tipi, consultando il sito Viaggiare Sicuri e inserendo nella barra di ricerca lo stato di destinazione.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti d’America, in generale, è necessaria la patente internazionale modello “Convenzione di Ginevra 1949”, ma in realtà la legislazione è data dalle norme dei singoli stati. Trovi a questo link la circolare del Ministero dei Trasporti che indica, stato per stato, che cosa è necessario.

Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale