Bocciatura esame di pratica: arrivano i criteri di valutazione

Con al circolare n.21284 del 28/09/2016, il Ministero ha nuovamente ribadito le linee guida che l’esaminatore deve seguire per la bocciatura esame di pratica:

  • Rispetto delle regole
  • Senso civico
  • Stile di guida adeguato alle specifiche condizioni del momento
  • Padronanza del veicolo
  • Senso di sicurezza offerto all’esaminatore

Nel dettaglio, l’esaminatore deve considerare “la padronanza dimostrata dal candidato nel controllare il veicolo e nell’affrontare in piena sicurezza il traffico” e “deve sentirsi sicuro durante tutto lo svolgimento della prova“.

Tutto ciò va affiancato al senso civico e al pieno rispetto delle norme del Codice della Strada in relazione anche alle specifiche condizioni meteorologiche, della strada e del traffico.

Bocciatura esame di pratica

La novità introdotta è che l’esaminatore deve tener conto anche del particolare stato emotivo dei candidati che, comunque, si trovano ad effettuare un test delicato ed impegnativo, sempre nel rispetto dell’interesse primario della sicurezza pubblica di tutti gli utenti della strada.

Ciò implica due cose:

  1. Tutti quei fatti che rendono necessario l’intervento dell’istruttore sui doppi comandi o sul volante e le violazioni che comportano (anche in caso di recidiva) la sospensione della patente implicano la bocciatura immediata del candidato
  2. In caso di manovre errate o violazioni che non comportano la sospensione della patente, l’esaminatore può anche consentire la ripetizione della manovra stessa, proprio perché deve tener conto dello stato emotivo del candidato. Un ulteriore errore comporta la bocciatura.

Il giudizio complessivo, adeguatamente motivato, riflette:

  • la sicurezza percepita
  • la padronanza del mezzo
  • il numero e la gravità degli eventuali errori commessi

Stiamo parlando quindi di una piccola novità che dovrebbe “addolcire” anche gli esaminatori più rigidi ed esigenti. Si guarda di più al “lato umano” dell’esame di pratica della patente e non solamente alla rigida interpretazione delle regole. Ciò non vuol dire perdonare qualsiasi sbaglio ma, dare il giusto peso agli errori considerando l’agitazione dovuta all’esame.

Vuoi sapere come funziona la prova di guida? Ecco tutte le info sull’esame pratico della patente B.

Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale