Precedenza in salita: chi va per primo?

Le strade di montagna sono spesso molto strette. Non si passa in due nello stesso momento. La prudenza è d’obbligo per evitare incidenti. Cosa dice il Codice Della Strada a proposito delle precedenze? Ne parliamo in questo articolo. Ecco come funziona la precedenza in salita:

  • la precedenza è di chi sale
  • chi ha una piazzola nelle vicinanze deve cedere il passo
  • fa retromarcia chi è più agevolato nel farla

Precedenza in salita

Quando incroci qualcuno in uno spazio stretto devi innanzitutto rallentare ed essere pronto a fermarti. Anche se hai la precedenza.

A parità di veicoli, c’è quindi la precedenza a chi sale. Chi scende deve fare retromarcia verso un punto più largo.

Va però aggiunto un ulteriore criterio. Se procedi in salita e sei il più vicino ad una piazzola, sei tu a fare una breve retromarcia verso di essa.

Le cose cambiano quando si incrociano veicoli diversi fra loro. In questo caso fa retromarcia chi è più agevolato nel farla.

Ciò significa che:

  • I complessi di veicoli (motrice + rimorchio) hanno la precedenza su tutti
  • I veicoli sopra le 3,5 tonnellate hanno la precedenza su quelli al di sotto di 3,5 t
  • Gli autobus hanno la precedenza sugli autocarri

In sintesi quindi, per la precedenza in montagna, comportati così:

  • Rallenta adeguatamente per essere pronto a fermarti
  • Dai la precedenza a chi sale
  • Fai tu retromarcia se sei vicino ad una piazzola
  • Fai tu retromarcia se sei più agevolato a farla rispetto all’altro veicolo
Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

2 risposte

  1. Ieri sera mi sono incrociato con un’autovettura su una strada stretta. Ero in salita quasi alla fine della strettoia. L’altra macchina non si ferma ma mi viene incontro. Restiamo bloccati un po’. A un certo punto io, che mi sentivo di aver ragione, invito l’altra parte a retrocedere, essendo io in salita. Mi sento rispondere “No, io sono penalizzato in quanto dovrei fare un movimento in retromarcia in salita”. Incredulo per la risposta ricevuta, ho ceduto e ho fatto la retromarcia fino ad uno svarco sbrogliando così la situazione. Poi mi sono detto: “Forse hanno introdotto nuove regole ed aveva ragione quello lì”. Che cosa mi dice? Grazie!

    1. Salve, precedenza è di chi procede in salita. Questo proprio perché è più sicuro fare retromarcia in salita rispetto che in discesa (si presuppone che chi guida sappia usare i comandi di base del veicolo e quindi “gestire” i pedali per effettuare la manovra).

      Dopodiché, se chi ha la precedenza è più vicino ad una piazzola o un punto più largo si inverte la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale