Esame pratico revisione patente

La revisione della patente di guida è un provvedimento che serve a verificare la permanenza dei requisiti. Si svolge tramite visita medica oppure facendo gli esami di teoria e di guida. In questo articolo ci concentriamo proprio su quest’ultima prova. L’esame pratico revisione patente B:

  • si svolge dopo aver superato la teoria
  • consiste unicamente nella prova di guida
  • c’è solo un unico tentativo

La data della prova viene fissata subito dopo l’esito positivo della teoria.

Il superamento dell’esame consente il mantenimento della patente di cui eravamo già in possesso.

Esame pratico revisione patente

L’esame di guida di revisione della patente è un esame semplificato rispetto a quello previsto per il conseguimento.

Non si tratta infatti di verificare che il candidato abbia raggiunto un’abilità tale da poter ricevere la patente per la prima volta. La revisione serve ad accertare che un soggetto che ha già esperienza alla guida, applichi nuovamente in maniera corretta tutte le norme della circolazione.

L’esame pratico revisione patente consiste solamente nella fase di guida in ambito prevalentemente urbano (solitamente della durata di circa 20-25 minuti). Non sono previste domande o manovre come invece ci sono per il conseguimento.

Si tratta quindi di effettuare una normalissima guida come già siamo abituati a fare, stando molto attenti alle precedenze (specialmente in rotonda e ai pedoni sulle strisce!) e ai limiti di velocità.

In generale quindi, è importantissimo rispettare tutte le regole e la segnaletica, ma possiamo stare tranquilli sul fatto che non viene ricercata la tipica “guida da autoscuola” come invece si fa per l’esame di conseguimento.

Per quanto riguarda l’uso del volante e il controllo degli specchietti, non viene richiesta la precisione quasi maniacale come all’esame di conseguimento, ma sono comunque elementi importanti che vanno un minimo curati.

Il veicolo utilizzato durante l’esame non deve avere per forza i doppi comandi. Possiamo quindi effettuare la prova da privatisti con il nostro veicolo.

È invece obbligatoria la presenza di un accompagnatore con le funzioni di istruttore, esattamente come se facessimo la guida con il foglio rosa.

L’accompagnatore deve avere quindi almeno 10 anni di patente (oppure una di categoria superiore) e massimo 65 anni di età.

Info revisione patente

La revisione tecnica della patente obbliga ad effettuare la prova di teoria e di guida con un solo tentativo per ciascuna: in caso di bocciatura la patente viene revocata, cioè cancellata.

Esempi classici sono l’azzeramento punti patente oppure l’aver causato un incidente stradale con feriti.

Abbiamo 30 giorni da quando riceviamo il provvedimento per effettuare la richiesta d’esame (cosiddetta istanza). Se non si rispetta tale scadenza viene disposta la sospensione della patente (e per le guide verrà rilasciato il foglio rosa).

Vuoi l’elenco di tutto il necessario per la domanda? Ecco i documenti revisione patente.

La prova di teoria è a quiz con 30 domande e massimo 3 errori consentiti. Solo se la superiamo, possiamo accedere alla guida.

Ti ricordiamo che la bocciatura alla teoria o all’esame pratico revisione patente comporta la revoca della patente stessa. Per poterla rifare dobbiamo ripetere da capo tutta la procedura, esattamente come chi non l’ha mai avuta.

Vuoi saperne di più sulla revisione? Abbiamo preparato l’articolo specifico: info revisione patente.

Vuoi invece avere un’idea di quanto si spende? Ecco il costo revisione patente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.