Divieto di fermata e sosta: tutti i casi previsti

Effettui una fermata quando interrompi la marcia del veicolo per tue esigenze personali. Nel frattempo resti a bordo del veicolo. Sei pronto a spostarlo se dovesse creare pericolo o intralcio. Un esempio è quando ti fermi per far salire o scendere un passeggero. O quando ti fermi per rispondere al cellulare. Il Codice Della Strada ti impone il divieto di fermata nei casi seguenti:

  • Con apposito segnale
  • Curve e dossi. Fuori dai centri abitati anche in loro prossimità
  • A meno di 5 metri dagli incroci urbani
  • In prossimità e corrispondenza di incroci extraurbani
  • Quando nascondi la segnaletica
  • Nelle corsie di canalizzazione
  • Sopra alle strisce pedonali e ciclabili
  • Nelle piste ciclabili
  • Nei sottopassi, sotto i ponti e porte delle città
  • Nelle gallerie, salvo nelle apposite aree
  • Nei passaggi a livello e sui binari del tram
  • Sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione
  • Nelle autostrade ed extraurbane principale, salvo nelle apposite aree
  • Negli spazi riservati ai veicoli elettrici in ricarica

Divieto di fermata e di sosta

Il principio fondamentale del Codice Della Strada è che con divieto di fermata c’è anche divieto di sosta.

La fermata avviene quando ti fermi e resti a bordo. La sosta quando ti fermi e ti allontani dal veicolo. È quindi logico che il divieto di fermata sia anche divieto di sosta. Non vale il contrario. Dove è vietata la sosta è concessa la fermata.

Analizziamo i concetti di “prossimità” e di “corrispondenza”.

Dire che la sosta è vietata in “corrispondenza” di una certa situazione significa “sul posto preciso“. La corrispondenza della curva è quindi la curva stessa.

In “prossimità” significa “un po’ prima e un po’ dopo” della situazione. La prossimità della curva è quindi la zona nelle vicinanze. Prima e dopo. Devi quindi capire che, nella specifica situazione, fermarti troppo vicino implica pericolo. È quindi vietato.

Le violazioni al divieto di fermata comportano una multa e anche la rimozione del veicolo. Questo perché ti trovi sicuramente in situazioni di pericolo per la circolazione.

Segnale divieto di fermata e di sosta

Il segnale divieto di fermata serve a vietarti esplicitamente la fermata e la sosta.

Divieto di fermata

Il cartello vale solamente sul lato in cui lo trovi. In caso di violazione subisci una multa e anche la rimozione del veicolo.

Il divieto inizia dal segnale e vale fino al prossimo incrocio. Se dopo lo trovi nuovamente, allora in divieto continua.

In alternativa, il divieto termina quando sotto al segnale trovi anche il pannello integrativo di fine. Ciò significa che subito dopo la fermata e la sosta sono consentite.

Mattia Zorzetto

Mattia Zorzetto

Insegnante e istruttore di scuola guida dal 2015. Creatore di Portale Patente

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Portale Patente è su YouTube
con tanti tutorial su guida e circolazione stradale