Come prendere la patente A1

La prima fra le patenti per le moto è la cosiddetta “125” e richiede due esami. Ecco come prendere la patente A1:

  • Avere almeno 16 anni
  • Iscriversi
  • Fare l’esame di teoria
  • Esercitarsi con i foglio rosa
  • Fare l’esame di pratica

Come prendere la patente A1

Per prima cosa ci si deve iscrivere presso una scuola guida oppure, per farla da privatisti, andare in Motorizzazione a chiedere tutta la documentazione necessaria.

Viene indicato l’occorrente per avviare le pratiche e per poter fare la visita presso un medico abilitato a scelta (normalmente, per comodità, si va da quello dell’autoscuola).

Vuoi l’elenco completo? Ecco a te i documenti necessari patente A1.

Esame di teoria

Una volta compilate tutte le scartoffie, pagati i bollettini ed effettuata la visita medica siamo pronti per la parte teorica.

Si hanno 6 mesi di tempo per poter sostenere l’esame di teoria e al massimo due tentativi. In caso di fallimento si deve ripresentare nuovamente tutta la documentazione per una nuova iscrizione.

L’esame teorico è identico a quello della patente B: ciò significa che, per conseguirla, si affronterà solamente la parte pratica.

Come già approfondito nella pagina sull’esame teorico della patente A1, esso consiste in 40 quiz ai quali devi rispondere vero o falso. Si possono fare al massimo 4 errori.

Foglio rosa ed esame pratico

Una volta superata la teoria, viene rilasciato il foglio rosa che consente di esercitarsi alla guida.

Anche in questa fase, abbiamo 6 mesi dal rilascio del foglio rosa con un massimo di 2 tentativi.

In caso di seconda bocciatura o scadenza del foglio rosa, bisogna presentare nuovamente le pratiche, ma, per una sola volta, non siamo costretti a ripetere anche l’esame teorico grazie al cosiddetto riporto del foglio rosa.

Nelle esercitazioni non è necessario l’istruttore se il veicolo da te guidato non ha il posto per il passeggero a fianco del conducente.

L’unica condizione da seguire è che tutte queste guide avvengano in “luoghi poco frequentati”.

Si può scegliere di fare la pratica da privatista: la moto utilizzata durante l’esame può essere del candidato oppure di un soggetto terzo che la mette a disposizione.

Sei interessato all’esame da privatista? Ecco a te le caratteristiche dei veicoli: moto usate all’esame pratico della patente A1.

All’esame di pratica si devono effettuare dei percorsi in un’area chiusa e successivamente, se si supera questa fase, si guida in mezzo al traffico urbano ed extraurbano.

Approfondimento: esame pratico patente A1.

Vuoi sapere quanto si spende per la patente? Ecco a te il costo della patente A1 e il costo patente A1 in motorizzazione.

A cosa serve la patente A1?

La patente A1 permette la guida dei seguenti veicoli :

  • Motocicli con cilindrata massima 125 cc, potenza non superiore a 11 kw e rapporto potenza/peso massimo di 0.1 kw/kg. Tutti e tre i requisiti devono essere rispettati contemporaneamente; per conoscerli guarda la carta di circolazione del veicolo rispettivamente alle lettere P.1 , P.2 e Q.
  • Tricicli a motore di potenza non superiore a 15 kw
  • Macchine agricole di larghezza, lunghezza e altezza massima rispettivamente 1.60 m, 4.00 m e 2.50 m; massa massima 2.5 t e velocità max 40 km/h
  • Veicoli che si possono condurre con la patente AM, cioè i ciclomotori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.